Titolo

Rivoluzionare, non riformare, il mercato del lavoro in Italia

2 commenti (espandi tutti)

caro Siracide,

ti ringrazio dell'apprezzamento. Immagino che Michele ti rispondera', ma volevo intanto dire che siamo molto consapevoli della nostra tendenza ad usare modi di dire americani o comunque anglosassoni, e cerchiamo di porvi rimedio (quando e' possibile). Ogni tanto qualcosa sfugge, specie quando si scrive di getto. Purtroppo e' una conseguenza dell'essere vissuti all'estero per molto tempo. Credimi, almeno da parte mia, non e' assolutamente fatto con arroganza, e anzi mi da molto fastidio l'aver perso, nel tempo, alcune sfumature della lingua italiana.

Lo so, lo so, e non pensavo, infatti, all'arroganza... conosce bene qualcuno tra di voi e il rischio di queste e altre conseguenze della lontananza.