Titolo

Un bonus a te, un bonus a me.

3 commenti (espandi tutti)

Sono d'accordo che la Melandri ministro e' proprio un'oscenita'. Dovrebbero farle condurre un variety show sulla Rai... D'altro canto, per quanto ci provino ( e ci stanno mettendo impegno ), e' difficile che i signori ministri attuali facciano venire rimpianti agli elettori del centro-sinistra. Come al solito, l'esercizio del voto e' un loss-minimizing attempt e la loss implied dal trio Fini-Bossi-Ladrone sarebbe stata maggiore di diversi orders of magnitude... secondo me, ovviamente.

Bisogna rimpiangere di aver votato in genere, non di aver votato CS, è il mio punto. La butto là e meriterebbe un pò più di analisi, ma secondo me lo shock salutare sarebbe un drop di 20% alla partecipazione al voto. Questo segnalerebbe veramente una domanda per qualcosa di veramente diverso. Questa, secondo me, è la loss-minimizing strategy.

Ultimo commento, prima che vada a riempirmi la panza di tacchino. Non capisco perche' ai politici dovrebbe interessare il dato sull'affluenza alle urne. Quali ipotesi stai facendo circa gli obiettivi dei candidati e il tipo di competizione? C'e' evidenza empirica sull'effetto di cali in affluenza? Secondo me, bisognerebbe interrogarsi sulle ragioni per cui per soggetti politici nuovi fanno tanta fatica ad emergere (anche qui negli US). Canditato numero uno appare il controllo dell'informazione da parte dei partiti dominanti. Ora devo proprio andare... il tacchinaccio mi aspetta.