Titolo

Microfoundations XIII: Caruso ha ragione

1 commento (espandi tutti)

E' che trovo abbastanza stucchevole questo ridurre tutto alla nostra mentalità cattolica, che hanno molti protestanti. Un loro piò desiderio retaggio delle diatribe religiose dei secoli scorsi, almeno in mancanza di prove. La lunga formazione cattolica influenza il nostro agire in molti ambiti, ma non sempre, e non in tutti come credono (sperano) loro.

Mi viene in mente Carlo M. Cipolla che disse, a proposito del commercio con le indie: quando lo fanno i Veneziani si tratta di "avidi commercianti", quando lo fanno gli olandesi si tratta di etica protestante :-)

Nel caso in questione tutti questi paesi sono di formazione cattolica, ma non hanno quel buonismo malsano che abbiamo in Italia. Lo stato del Vaticano tanti danni ha fatto e fa ma, nello specifico, è l'ultimo stato della penisola a abolire la pena di morte (e non molto tempo fa, e nemmeno troppo esplicitamente).

Io credo che la situazione italiana sia singolare in quanto negli anni si è creduto all'uomo naturalmente buono vittima della società (convinzione credo di matrice marxista) . Chi era bambino come me nei 70 si ricorderà tutti i discorsi su queste povere vittime della società tipo gli ultrà, Vallanzasca, le BR, i mafiosi, tant'è che ancor oggi si dicono frasi come "se chiudesse Termini Imerese i lavoratori finirebbero come manovalanti della mafia"!

PS

In Francia sono laici ma, non facciamo confusione, da noi non è laico lo stato ma la gente si comporta abbastanza laicamente per quanto la riguarda. Le regole come sempre in Italia valgono per gli altri. Togliessero l' 8 per mille ed introducessero la decima (come nei paesi di lingua tedesca) sarei curioso di vedere cosa succederebbe. Non siamo "bigotti" siamo "ipocritamente bigotti"