Titolo

Veltroni?

1 commento (espandi tutti)

Veltroni?

Raf Tp 28/6/2007 - 16:51
				ll blocco RC-CI-Verdi-sinistra DS mi pare consista in un 15% abbondante...  
	
il che spiega perché l'Italia sta come sta.  
Tuttavia, quoto tutto l'intervento di Enzo Michelangeli, che sottoscrivo in pieno. Condizione non facilmente fulfilled,
che Berlusconi si levi dai c... 
Del resto, D'alema lo lascia lì proprio perchè così la parte dell'elettorato che detesta Berlusca continua a votare 
a sinistra nonostante ci sia lui, D'alema. 
La Thatcher italiana non può sorgere non tanto perché i presidenti delle Camere sono due sindacalisti, 
bensì perché questa legge elettorale di fatto ne impedisce la genesi. Nessuno che abbia un serbatoio elettorale proprio 
e idee di vero rinnovamento può essere candidato dalle segreterie dei partiti con queste regole. 
Veltroni si sta affermando facilmente, un po' perché è un'insider, un po' perché a questa cosa rossa non crede sul serio 
quasi nessuno, nemmeno a sinistra, e non pare loro vero di avere un volontario che va a farsi impallinare 
da veti incrociati e faide di ex comunisti e nemmeno tanto ex. Valter-Ego è molto più coriaceo di quanto fa sembrare 
con il buonismo d'accatto venduto dalla stampa agiografica. Dato che le aspettative sono zero o negative, è 
possibile che faccia meglio di quanto sia prevedibile. Se dovesse governare l'Italia come ha governato Roma, 
direi che avremmo un governo praticamente inesistente, un paese che va da solo (quindi niente riforme: basta 
vedere come ha sbracato sui tassisti), ma di sicuro maggiore camomilla in Parlamento. Il modo in cui Veltroni è 
riuscito, a Roma, ad irretire simultaneamente giovani dei centri sociali e nobiltà nera palazzinara, senza peraltro
governare la città (ma forse esattamente per questo) è un caso di scuola. Vedere, ad esempio, 
http://news.independent.co.uk/europe/article2717285.ece 
Chi non frequenta Roma non può capire fino in fondo quanto la destra capitolina ami Valter Veltroni. Chissà perché.