Titolo

Claro fuera de juego de Trezeguet

5 commenti (espandi tutti)

No, no, la proposta da quel che ricordo veniva dall'ala mestrina. Io ero a favore di 'Economisti interisti'.

Storicamente ineccepibile. Sotto il cavalcavia, pensavo io fosse espressione tipicamente da terraferma veneziana, nota ai foresti come "Mestre". Il cavalcavia in questione e' quello tra la stazione di Mestre-Venezia, Corso del Popolo e Porto Marghera, una volta centro d'attivita' notturne ora spostate in zone maggiormente periferiche. Questo da' l'idea, credo, della serieta' con cui nFA inizio'!

Veniamo all'oggi. Ringrazio Nicola e Fausto per aver messo in evidenza che con la Juventus vale la regola della moglie cinese ("quando torni a casa menala, tu forse non sai perche' ma lei si'") e che la mia indignazione madrilena d'una settimana fa era solo un raro caso di previsione perfetta.

Ora attendiamo ansiosi l'ondata di rimostranze, insulti, spiegazioni, accuse, piagnucolie, vittimismi e teorie arzigogolate (sia moral che fattualmente) degli juventini-italiani medi, i quali ci spiegheranno che di macchinazione ordita dai comunisti, finanziata dai massoni, pianificata dall'antico nucleo di mani pulite e finalmente messa in atto da Trezeguet stesso (che apparentemente vive in fuori gioco permanente) si tratta. Suggerisco una teoria alternativa, anche se forse ancor piu' arzigogolata: siccome la settimana scorsa il "regolare" gol che ha rubato il derby al Torino era stato pubblicamente accusato d'essere irregolare, la Juventus aveva un credito con il mondo. Nell'immaginario popolare, a causa delle rimostranze ingiuste di gentaglia prezzolata come il sottoscritto, la Juve aveva gia' rubato una partita. Tanto valeva, dunque, rubarne effettivamente una di partita con un gol pienamente e platealmente irregolare. Cosi' siamo pari e patta ed i moralisti interisti imparano la lezione. Insomma, colpa mia: non avessi pensato male domenica scorsa non avrei causato il gol-frode della Juventus oggi. Scomettiamo che presto la vedremo in giro questa "spiegazione"?

Bellissimo. Roba da non crederci. Un altro fuorigioco di Trezeguet. Un po' meno passivo di quello della settimana scorsa. Ma comunque, non ha toccato la palla. Vagava davanti al portiere per caso. E' sempre passivo, no? E la settimana prossima la tocchera' la palla dal fuorigioco e la mettera' in rete. Ma se non la voleva toccare la palla, se il tocco e' involontario, e' pur sempre passivo il fuorigioco. Trezeguet e' una particella in moto perpetuo, non ha piani di movimento. Non glielo si puo' fischiare un fuorigioco a un quantum, per definizione. Le regole sono regole. Non si scappa.

Come per il rigore a Vieri non frischiato al 93-esimo. Per regolamento il rigore si fischia se si butta giu' un giocatore in area. Ma se il giocatore e' un ex-giocatore? Se non e' un giocatore veri, ma un grasso signore che sta provando a rientrare nel calcio ma non e' proprio dentro, ancora? Beh, le regole sono chiare. Se non e' un giocatore, niente rigore. Le regole sono regole. Non si scappa. 

Vieri ha un fisico pazzesco adesso. Sono 60 giorni che Prandelli lo fa correre come un pazzo. Sky lo ha intervistato e alla fine dell'intervista ha detto: adesso mi aspettano 6 ripetute da 1 km. Questo era DOPO l'allenamento con gli altri. Certo, per i soldi che prende le farei volentieri anche io, ma adesso, rispetto agli ultimi anni all'inter, i milioni (di euro) se li deve sudare un po' di più.

Bè se è per questo Vieri era disposto a giocare anche a cottimo, cioè un tot a gol.


Tra l'altro ha tanta di quella voglia di dimostare di non essere solo un ex giocatore che vaga per il campo, che secondo me è anche felice di farle le ripetute.