Titolo

La libertà di parola in Italia

1 commento (espandi tutti)

In altri termini, se domani (arrabiato per un loro commento che giudico
sbagliato) apro un sito internet sul quale avanzo dei semplici sospetti
che Sandro Brusco, Marcello Urbani e Enzo Michelangeli sono dediti al
turismo sessuale e lo condisco di foto in cui il bel faccione simpatico
di Sandro è associato alle faccine di bambine tailandesi, mi sto
limitando a manifestare il mio pensiero o sto diffamando ? E i tre che
si sentono offesi hanno diritto di chiedere al giudice di intervenire o
devono star buoni consentendomi di esercitare il mio diritto ?

La Common Law segue un criterio molto semplice: la verita' rappresenta una valida difesa in cause per diffamazione. Questo principio vale anche in molte giurisdizioni di Civil Law, ma non tutte (p.es., non e' sufficiente nelle Filippine).

Una discussione molto dettagliata sta su Wikipedia .