Titolo

La morale del caso Mastella ...

2 commenti (espandi tutti)

La mia (a caldo e come semplice nota in margine) era solo un'osservazione incentrata sull'azione della magistratura. Sono molto d'accordo sul fatto che solo con la vera libertà di mercato si riduce il tasso di immoralità generale.
La cosa che mi ha dato da pensare è la coincidenza dell'azione giudiziaria: si è cominciato col caso Scaramella (qui Guzzanti, nonostante i suoi difetti, ha qualche ragione: vedere sul suo sito). Poi di recente le "pressioni" sui possibili senatori transfughi dalla maggioranza. Il giorno prima la solita magistratura napoletana diede un warning singolare per coincidenza. Poi -in 24 ore!- abbiamo avuto la "craxizzazione" di Berlusconi, Cuffaro, Iorio (Regione Molise), Mastella e De Magistris. Sabato è finito sotto inchiesta il presidente della Provincia di Caserta, di sinistra, e la notizia era data solo da ADNKronos, ma senza dire l'appartenenza politica... Ansa e Corsera manco ne parlavano, il che porta apensare a una (mezza) foglia di fico... Non amo raccontare palle ideologiche: so benissimo che le colpe di Mastella, Cuffaro & Co. sono verosimili, come fu per lo stesso partito di Craxi, e dalle mie parti combatto contro un senatore di F.I., incredibile businnes man lottizzatore, che agisce col Fiorani banchiere ora anche in un comune (di sinistra). Tuttavia vorrei che si arrivasse al terzo grado di giudizio. Soprattutto mi è sembrato che i giudici di Napoli si siano mossi per difendere lo statu quo e Bassolino, se è vero come è vero che la sinistra in questi anni non è mai stata colpita. Eppure -da liberale- sono convinto che le responsabilità sono anche da quella parte politica. E allora mi sono chiesto: ma perché si colpisce sempre una parte politica? Perché la magistratura non torna all'indipendenza e imparzialità? So che è difficile toccare certe sfere, ma ciò darebbe credibilità alle inchieste e alle sentenze. Poi è chiaro che la spiegazione è a monte e che il problema riguarda anche la stampa, come nel post è ben detto.

Giusto per inquadrare il personaggio, suggerisco di dare un occhiata qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Scaramella

le conclusioni le lascio a voi.

Sull'articolo: eccellente analisi, as usual.