Titolo

Il voto utile (2): tutto il voto utile, regione per regione.

1 commento (espandi tutti)

Condivido nel complesso l'analisi, tranne su un punto: nelle regioni "rosse", la scelta pù razionale, per l'elettore che voglia minimizzare i seggi del PDL, senza rischiare effetti imprevisti a danno del PD, è quella di rispettare il proprio precedente voto (Ulivo o area SA). Se solo si riproducono i precedenti rapporti di forza, il PDL, in queste cinque regioni, perde 5-6 seggi rispetto al 2006.  L'elettore che voglia votare "strategicamente" corre un rischio: non sa quanti altri elettori si comporteranno come lui. E quindi i possibili effetti inintenzionali sono dietro l'angolo. Ricordate Jospin nel 2002: tanti (troppi !) elettori assumevano come scontato il passaggio al 2° turno del candidato socialista, e si divertirono a votare per la galassia trotskista, con il bel risultato che al ballottaggio andò Le Pen !!

Quindi, è assolutamente razionale il voto utile al PD nelle 5 regioni "incerte" (Lazio, Liguria, Abruzzo, Calabria e Sardegna), è sicuramente utile il voto alla SA in Lombardia, mentre nelle altre, alla fin fine, può essere indifferente