Titolo

Elezioni 2008: commenti nFA in tempo reale

6 commenti (espandi tutti)

cauto ottimismo

palma 14/4/2008 - 21:23

Al sottoscritto modestamente appaiono le seguenti le "morali" da trarre.

Mentre dei dementi continuano a dire sciocchezze che hanno letto sui giornali ecologisti di 20 anni fa,

lo sconfitto reale e' il (ex-in carica) governo Prodi. Con tutte le acrobazie (formazione di un nuovo partito a destra pietista-confuso- da parte di Veltroni, formazione di un nuovo partito di ultra-sinistra da parte di Pecoraro Scanio Bertinotti & C.) hanno arretrato rispetto alla coalizione (che grosso modo serve lo stesso bacino di utenza, per usare un termine telefonico) ulivista.

Che abbia vinto Berlusconi e' un poco piu' dubbio nel senso che si ritrova i medesimi problemi dei suoi governi precedenti (confusione mentale, putinismo in politica estera, alleati piu' o meno bizzarri) e meno soldi in cassa per operare nelle grandi opere etc. Son curioso, come pura curiosita', di vedere se adesso emerge una cordata di sua moglie, suo figlio, l'addestratore di falconi di Arcore, per "salvare Alitalia."

Di molto positivo ci sta la scomaprsa di vari gruppi di facinorosi (Ferrara, De Angeli, Santanche') che spero ritornino ai night club, ai giornali, alle riunioni studenti-parenti-professori.

Re: cauto ottimismo

14/4/2008 - 22:44

Son curioso, come pura curiosita', di vedere se adesso emerge una
cordata di sua moglie, suo figlio, l'addestratore di falconi di Arcore,
per "salvare Alitalia."

Lo stalliere? 

Di molto positivo ci sta la scomaprsa di vari gruppi di facinorosi
(Ferrara, De Angeli, Santanche') che spero ritornino ai night club, ai
giornali, alle riunioni studenti-parenti-professori.

No dai, Ferrara non puoi metterlo vicino alla Santanché. E poi hai voglia se continuerà a spaccare le balle con la lista pro life. 

No dai, Ferrara non puoi metterlo vicino alla Santanché.

Giustissimo. La Santanché è molto più simpatica, oltre che più piacevole da guardare. E non fa nemmeno finta di fare la "guru" papalina. Fa quello che è, non lo nasconde e dichiara persino a chi la dà e a chi non la dà. Ferrara, invece, per avere un qualche ruolo pubblico continua a darlo via da quando ha compiuto 18 anni, e lo ha dato via a mezzo mondo (PCI, Napolitano, Craxi, CL, Berlusconi, Bush, signora Berlusconi, Ratzinger, ...) ma non ha il coraggio di ammetterlo. Molto meglio la Santanché, non ci piove.

Infatti.

Molto meglio un'onesta zoccola della politica, che almeno rimane coerente, rispetto al "puttanone" barbuto sovrappeso, che ricama sulle sue marchette pretestuose motivazioni etiche.

Ah, il bisogno di apparire! 

A questo giro mi dissocio. Anche io da ex lettore del Foglio non vado pazzo per l'ultimo Ferrara, pero' ho apprezzato il tentativo di far discutere su un tema di cui in una campagna elettorala basata sul nulla ovviamente non si è trattato. Tra l'altro si tratta di un tema mutuato proprio dal dibattito elettorale amerikano almeno dal 96, a mia memoria.

: cauto pessimismo

palma 15/4/2008 - 01:24

Mi permetto di restare della mia opinione.

La Sig.ra Santanche' e' una signora che dice corbellerie sulla necessita' di mantenere i valori cristiani di fronte agli immigrati (forse scordo'che *il* valore cristiano, se si vuol usare tale linguaggio, e' la carita' verso i diseredati.)

Il Sig. Ferrara e' signore che soffre di psicodepressione, purtroppo per uscirne si affida al "problema vitale" del giorno.

Si puo' benissimo (io non lo penso, ma vedo il punto di chi mi contraria) credere che l'aborto sia un dramma. Non vedo nessuna ragione di raccogliere un'accozzaglia di "invasati di dio" (ferretti, ascoltate prima di parlare le liriche di "voglio il patto di varsavia") & similpelle intellettuali  e rompere i cosidetti all'umanita' su un piano tecnicamente errato (e a mio avviso anche concettualmente confuso, se i feti sono "individui" perche' non pensano a battezzarli cosi' vanno in paradiso?)

 

Per il resto il personaggio ha tutto e il contrario di tutto a suo favore e disfavore. Gli manca, mi spiace dirlo, cultura e buona grazia.