Titolo

Elezioni 2008: commenti nFA in tempo reale

2 commenti (espandi tutti)

Mi e' venuto un colpo leggendo che l'Emilia Romagna non sarebbe piu' rossa, sono andato a controllare e vedo che in realta' poco e' cambiato rispetto al 2006, centrosinistra batte centrodestra piu' o meno 50% a 35%. Ancora non capisco dove siano andati a finire i voti della SA ... L'ipotesi piu' banale e' che il PD abbia perso voti a destra tra gli elettori di centro ballerini, e li abbia compensati con un flusso in entrata dalla SA, ma questa ipotesi non regge molto bene visto che la percentuale del centrodestra e' invariata, al massimo sommata con la destra guadagna il 2%. Bisognera' studiare i dati con maggiore attenzione.  In ogni caso Toscana ed Emilia rimangono rosse, e continuano non dare piu' del 35% al centrodestra. Quello che non capiro' mai della gente di sinistra di queste regioni e' perche' non vogliano un federalismo vero, che permetta loro di fare almeno localmente la politica di sinistra che tanto desiderano. La potenza dell'ideologia evidentemente annebbia.

Dal punto di vista economico, sia la Toscana che l'Emilia sono state punite dalla insensata politica fiscale di TPS e Visco, che hanno affondato le mani primariamente solo nelle tasche di chi gia' pagava per finanziare assistenzialismo ed evasione fiscale a Sud, nel vano tentativo, miseramente fallito, di tenersi stretti i voti campani e calabresi. Mentre la Toscana si difende (parzialmente) con un'evasione fiscale intorno 35% sul PIL privato, grazie alla piccola dimensione di molte delle sue imprese, le ricche medie imprese emiliane non sfuggono il rapace fisco italiano, e l'evasione fiscale emiliana e' paragonabile a quella nord-europea pur a fronte di una pressione fiscale significativamente superiore.   Se non fosse per motivi ideologici, l'Emilia Romagna dovrebbe votare centro-destra con intensita' appena inferiore alla Lombardia, e maggiore del Veneto. Il fatto che non lo faccia conferma quanto importante sia la tradizione ideologica territoriale, che poi e' conseguenza delle diverse storie delle diverse regioni.

Risultati finali Emilia-Romagna, Senato. La mia somma dice che TUTTA la sinista messa assieme (includendo in essa persino IdV) arriva al 54.5%, verso il 59.4% del 2006. Un 5% in meno, in due anni ...

Va meglio in Toscana, dove passa (la sinistra tutta) dal 61.3% a quasi il 58%, perdendo solo il 3.4% circa.

Si, rimangon rosse, ma è un rosso sbiadito ...