Titolo

La Paura e la Speranza

3 commenti (espandi tutti)

Condivido gran parte dell'analisi di GLC, salvo un punto, il riferimento alla politica internazionale. Dice GT:

quando la tecnologia le permetterà di interrompere il
dominio della US Navy
sulle sue rotte marittime - perché le masse continentali si controllano
dal mare e non viceversa -, allora lo scenario geopolitico sarà diverso
e più complesso.

Non so quanto consapevolmente, dice una cosa corretta: P=f(Y). Il potere politico è funzione di quello economico.

Ne deriva che una Cina ricca e sviluappata sarà verosmilmente anche molto più ingorda a livello politico internazionale. Dove ingorda a livello politico internazionale significa, in soldoni, una minaccia per tutti gli altri. Noi compresi.

Penso che il tutto sia riassunto eccezionalmente bene qui

Non so se i riferimenti alla cultura, ai valori e tutto il resto servano per mascherare/sostanziare/sovrastare questo dato di fondo. Resta il fatto che Tremonti vede nella Cina una minaccia politica. Per questo il riferimento ai blocchi navali, anche se errato,* non è un'assurdità, come invece GLC suggerisce.

Amen. ag 

* Che le masse continentali si controllino dal mare, come dice tremonti, mi pare chiaramente una vera cazzata. C'è infatti da capire come mai la principale paura dell'Inghilterra è sempre stata la Germania, una Potenza continentale, e così per gli USA è stata l'URSS. Se le masse continentali si controllano dal mare, allora per quale ragione gli USA hanno basi militari TERRESTRI sparse in tutto il mondo? La US Navy permette il trasferimento di mezzi, uomini e materiale - ma non garantisce nessun controllo continentale.

La principale paura dell'Inghilterra, la principale avversaria dell'Inghiliterra, è sempre stata storicamente la Francia (dice niente, ad esempio, la guerra dei cent'anni?). L'Inghilterra è spesso stata alleata della Prussia, in particolare in funzione antinapolonica!

 

è vero, il mio sguardo era rivolto agli ultimi 100 anni. Ma il ragionamento non cambia, anzi: viene confermato.