Titolo

Ma c'è davvero un "effetto Brunetta"?

1 commento (espandi tutti)

Riprendo questa vecchissima discussione, con un piccolo aggiornamento.

Forse c'è ancora un effetto "Brunetta", o forse non c'è e non c'è mai stato alcun "effetto Brunetta" (se non nella sua testolina).

Tutte le norme approvate contro i "fannulloni" (che termine odioso e propagandistico!) sono state ritirate dal governo.

Però, a quanto pare, le assenze continuano a diminuire:

http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/ravenna/2009/08/08/215913-assenze_malattia_continuano_crollare_anche_luglio.shtml

Allora, permettetemi qualche domanda:

1) Se i provvedimenti Brunettiani funzionavano così bene, come mai sono stati ritirati ? (ricordo che i Ministeri e le Agenzie Fiscali avevano già la decurtazione dello stipendio per malattia, ben prima della Brunetteide)

2) Come mai hanno ripristinato la normale reperibilità nelle ore di malattia?

Mi viene da pensare che, come sempre, i dati sulle assenze siano manipolati per bene (se non totalmente fasulli) per fare apparire una realtà alternativa, dove il governo del "dire" riesce anche a "fare".

"Caro" Brunetta, ho la sensazione che tu sia "solo chiacchiere e distintivo" (cit.)

P.S.: I fondi per la contrattazione integrativa per la P.A. sono stati ripristinati (tranne che per le Agenzie Fiscali...anche questo vorrà dire qualcosa, no?)