Titolo

Spesa pubblica e tributi pagati nelle Regioni d'Italia

2 commenti (espandi tutti)

Non dico che conosco la risposta alla mia domanda, dico che questi sussidi ritornano là dove sono stati prodotti sotto forma di acquisto di beni e servizi

Mi sembra un'affermazione un po' troppo categorica. In primis sottovaluti il flypaper effect, per cui nel passare dal soggetto A (la Regione) al soggetto B (l'Ente X) un po' di soldi rimangono "appiccicati" ad A. Sui modi, the sky is the limit, se la Regione Campania ha aperto un ufficio di rappresentanza a NY tutto si può fare. In aggiunta, direi che le migliaia di assunti in enti inutili o le consulenze agli amici degli amici sono difficilmente soldi che "tornano al Nord". Infine, credo che la tipica PMI della provincia di Bergamo, quella che non ha appoggi politici che le permettano di fornire beni e servizi alla Regione Campania, preferirebbe di gran lunga pagare meno tasse che finanziare con le proprie tasse la propria produzione.

credo che la tipica PMI della provincia di Bergamo, quella che non ha
appoggi politici che le permettano di fornire beni e servizi alla
Regione Campania, preferirebbe di gran lunga pagare meno tasse che
finanziare con le proprie tasse la propria produzione.

Al di là di ogni ragionevole dubbio!

Ribadisco, la richiesta delle (piccole) aziende manifatturiere che competono sui mercati è molto semplice ed univoca: vogliamo le stesse condizioni di partenza dei nostri concorrenti di Innsbruck o di Grenoble, non di Guangzhou.