Titolo

Spesa pubblica e tributi pagati nelle Regioni d'Italia

2 commenti (espandi tutti)

assistenzialismo, (che, ti ripeto, conviene anche al Nord)

L'assistenzialismo che finanzia i consumi meridionali non conviene al cittadino medio del Nord, e nemmeno a quello del Sud, conviene invece, oltre che alla Casta che rapina quanto puo' del flusso finanziario che amministra, alle grandi imprese del Nord, particolarmente quelle che hanno una insana sovraesposizione para-monopolistica sul mercato italiano, come la Fiat in primo luogo, poi le grandi banche e cosi' via. Infatti i piu strenui difensori dell'assistenzialismo, che include anche i prepensionamenti e gli aiuti alle imprese, sono proprio le grandi imprese del Nord assistite e colluse con lo Stato.

L'effetto netto dell'assistenzialismo e' quello di trasferire ricchezza dalle tasche del contribuente medio a favore della Casta statale e delle grandi imprese, che poi sono prevalentemente del Nord, senza minimamente migliorare l'economia del Sud.  Senza assistenzialismo, secondo me il Sud avrebbe un reddito pro-capite pari all'80% del Nord, con margini di miglioramento e probabile convergenza futura.  Con l'assistenzialismo il reddito pro-capite del Sud e' il 60% di quello del Centro-Nord, e l'assistenzialismo sostiene i consumi fino ad avvicinarsi all'80%.  Allo stesso tempo e' una vera e propria droga per l'economia meridionale ed orienta i meridionali verso l'impiego statale e il parassitismo.

quoto il tuo intervento al 99 %, ne tengo fuori la Fiat (almeno quella attuale), perchè è un ottimo cliente ( e quindi ci tengo a una parte della pagnotta), e poi perchè, almeno con il settore con cui ho a che fare, non ha comportamenti assistenzialisti, ma da vero leader di mercato. Poi va a vedere...ma rimane il mio 99 %.