Titolo

La violenza è sempre "spiacevole"

1 commento (espandi tutti)

Significa che la camorra provoca e gestisce "episodi di intemperanza"?
oppure che la camorra ha infiltrato le curve e assolda bassa
manovalanza tra i gruppi ultrà ormai apertamente fascisteggianti?
se è così sarebbe un notevole salto di qualità. oltre a controllare
tutta la provincia di napoli (e pure mezza italia) e a risalire lungo
le coste laziali sta anche creando un esercito regolare abituato a
scontrarsi violentemente con i celerini?

Che un boss partenopeo, appartenente ad un qualsiasi clan semidecente, si prenda la briga di mandare gente a menar le mani e a devastare treni ed autobus in occasione di una partita di calcio, mi sembra un'ipotesi degna al massimo di qualche B-movie stile "La polizia s'incazza". E poi, a pro di cosa? Che fra gli ultrà vi siano elementi vicini a gruppi criminali organizzati è certamente possibile, ed è pure configurabile l'ipotesi di associazione criminale nei fatti qui commentati, ma che i facinorosi siano stati scientemente inviati dalla dirigenza di un gruppo criminale di grandi dimensioni (ergo, una organizzazione di stampo mafioso), davvero mi pare un'ingenuità!

Saviano ha descritto bene quanto la camorra sia cambiata dopo aver attraversato la sua "rivoluzione postfordista", e le tesi del questore non mi sembrano compatibili con la realtà. Oppure forse il questore si riferiva, con la definizione "criminalità organizzata", a qualche gang di strada e/o a piccoli gruppi delinquenziali minori, non certo alla camorra dei grandi appalti e dei traffici internazionali di droga?