Titolo

Le elezioni presidenziali USA: chi vincerà?

3 commenti (espandi tutti)

Cosa c'entra se il WSJ è partisan (e di ben altro livello rispetto al giornale, tra l'altro)? Anche il NYT lo è, ma ospita opinioni di qualità che vanno oltre le notizie sui figli illegittimi. Te ne ho dato prova con 2 articoli che ho letto in questi giorni; ce ne sono altri (di testate di tutti i colori) linkati su realclearpolitics. Questo perché sostenevi che il dibattito sulle elezioni politiche americane fosse fuorviante: sui giornali italiani sì, su quelli americani no, o almeno non del tutto.
Sul punto 2, se vuoi te la rigiro al contrario: la quasi totalità dei "presidenti" degli esecutivi del mondo occidentale era ed è (almeno a parole) praticante una qualche fede cristiana. In occidente c'è comunque libertà di culto, anche se un candidato ateo è probabilmente più difficile da presentare alle elezioni, anche in europa. [tra parentesi, io sono ateo]. Perché scandalizzarsi di una cosa che succede da 150 anni in tutto il mondo sviluppato senza grosse conseguenze per la nostra possibilità di pregare chi ci pare? Bo.
Infine: perché stupirsi se sul Wsj c'è ancora traccia di una qualche versione riadattata al 2008 della supply side economics di Feldstein? Anche a me piacerebbe che i consiglieri di Mc Cain (o di Obama) fossero Moro-Boldrin-Clementi-Topa-Bisin-Brusco..ma per ora, rimane meglio del re-rebate nei sogni di Obama :)

 

 

Questo perché sostenevi che il dibattito sulle elezioni politiche
americane fosse fuorviante: sui giornali italiani sì, su quelli
americani no, o almeno non del tutto.

Forse mi sono spiegato male? Non sostengo che non ci sia spessore nei media americani ma che negli ultimi tempi (e a sprazzi in passato) tutta l'attenzione va verso argomenti che definire leggeri e' poco. E se l'ho avvertito io che nemmeno ho la tv, chissa' che si becca l'americano medio. E sicuramente col passare del tempo le cose non potranno che peggiorare considerato che i repubblicani hanno deliberatamente deciso di andare contro i main stream media (una strategia che noi italiani conosciamo bene).

 

Alcune chiacchiere interessanti a proposito nella puntata odierna della sempre ottima Diane Rehm.

Su questo sono d'accordo. Più che esserti spiegato male te, sono stato io ad "assalirti" per una frase che non voleva neanche significare tutto quel che mi era sembrato.