Titolo

Dove vanno i repubblicani? La prima intervista a Sarah Palin.

4 commenti (espandi tutti)

Credo che ogni volta che in campagna elettorale si pronuncia la parola " esperienza" Obama abbia solo da perdere .

"La
risposta a questa domanda sarebbe: lo devono decidere le Nazioni Unite,"

Non penso che è la risposta che darei io , e sicuramente non è la risposta che deve dare chi si candida al governo degli USA

 

Credo che ogni volta che in campagna elettorale si pronuncia la parola " esperienza" Obama abbia solo da perdere .

Sì, era il cavallo di battaglia della squadra di McCain. Voglio vedere se hanno il coraggio di rigiocarselo...

Ora, a me sta cosa dell'inesperienza rings a bell. Se è vero che questa elezione si gioca sugli swing states e sui colletti blu, la scelta della Palin potrebbe essere una mossa vincente proprio per questa sua caratteristica: più le si dà addosso, e più si titilla quel basso istinto alla proiezione dell'elettorato sprovveduto (vedi carfagne, ivezanicchi, gabriellecarlucci, e via reginettando -- che l'Italia nella ricerca va sì a rotoli, ma come laboratorio politico siamo avanti eoni). Insomma, per non cadere nella trappola, fossi in Obama io ci andrei con la mano leggera, che già 'sta donna ha assunto i pericolosi connotati del taboo -- da massacrare o difendere a costo dell'onore. La performance di Gibson mi sembra straordinaria: chi sa leggere tra le righe ci trova scritto "CRETINA!" a illuminazione intermittente, senza andare a sfruculiare il senso di rivalsa del ceto medio-basso, che tanto, comunque, non viene toccato dalla sostanza degli argomenti.

Ah, e chiaramente cercherei di giocarmi la carta Rodham-Clinton come contraltare. Le prometterei mezza Washington. Tutto, pur di non avere quest'incubo tra i piedi per i prossimi quattro anni.

Mi chiedo, infine, quanto ci metterà la Palin a polarizzare definitivamente gli scontenti repubblicani. Qualcuno già parla senza freni. Ma, ancora, non saranno loro a far vincere o perdere le elezioni.

Credo che ogni volta che in campagna elettorale si pronuncia la parola " esperienza" Obama abbia solo da perdere.

Penso che la Palin sia li' esattamente per questo. Recupera la base piu' conservatrice del partito che non ama McCain è ha un major drawback che può essere ribaltato pari pari su Obama. Da un punto di vista elettorale dovrebbe funzionare. Comunque interessante la tesi che l'economia americana va male perché il mondo ha perso fiducia negli USA a causa di Bush: secondo il mio modesto parere sta all'economia come il creazionismo sta all'astrofisica, ma probabilmente sono troppo narrow minded: gli svantaggi di crescere in una small town...

 

Penso che la Palin sia li' esattamente per questo. Recupera la base piu' conservatrice del partito che non ama McCain è ha un major drawback che può essere ribaltato pari pari su Obama. Da un punto di vista elettorale dovrebbe funzionare.

E' chiaro che la Palin e' stata candidata per vincere le elezioni, non certo per governare. Dubito che ci sia un solo argomento uno in cui John McCain sarebbe genuinamente curioso di conoscere il parere della Palin. Esiste pero' un limite alla decenza e qui ci siamo talmente oltre che abbiamo fatto due giri. Vinceranno le elezioni? Dipende. I repubblicani con un po' di cervello e senso critico si sono accorti che stavolta si sta esagerando e non voteranno, nemmeno col naso tappato; gli altri non sono in grado di capire o non vogliono capire. Ci sono abbastanza dei primi? Vedremo.