Titolo

Alitalia: verso il fallimento della legalità

3 commenti (espandi tutti)

al tempo stesso, nella storia Alitalia.

L'intera casta, ci raccontano per esempio qui e qui, sembra impegnata a tenere in piedi questo zombie. Cos'è? Ognuno di loro ha qualche hostess/steward Alitalia come amante? Per quale ragione questa ossessione perversa e romano-centrica? L'Alitalia, la Rai ... come se il paese dipendesse dalla sopravvivenza di queste cloache.

Ed in cima ci fanno i giochetti di corrente, le pugnalate, le alleanze tattiche. Il tutto sulle spalle degli italiani. Leggetevi i racconti, fanno rivoltare lo stomaco questi squallidi personaggi. A nessuno fotte nulla, né che gli aerei volino, né che gli italiani abbiano un servizio decente, né che vi sia una qualche relazione fra costi e ricavi. Il giochetto è tutto sulla scacchiera della "politica pura", che non vuol dire nulla per chiunque viva all'esterno di un certo giro romano. Una macchina celibe, che parla con se stessa e si tiene in vita succhiando il sangue degli italiani. Ed Alitalia come simbolo di questa follia nel mezzo della quale il paese affoga.

 

P.S. Ho sonno, e vado a dormire. Qualcuno dia un'occhiata a questa. Non è che per caso anche Fantozzi (il numero 3 dei commercialisti-ministri italiani) parla di noi quando assicura i "colleghi" (collega di chi? mio no ...) universitari? Ma forse non parla di noi, perché, pur assonnato, mi sembra che quanto dichiara c'entri come i cavoli a merenda con quanto andiamo dicendo, anche in questo articolo. O no? Morale: non leggete le lettere di Fantozzi a tarda notte.

alcuni autorevoli colleghi universitari si preoccupano giustamente che
Alitalia venga posta in fallimento senza che sia previamente esperito
ogni tentativo per garantire la sua continuità aziendale e posto in
essere ogni atto per tutelare al meglio tutti i suoi creditori e
lavoratori.

Direi che non puo' avercela con noi: persino nei commenti è praticamente unanime il rifiuto di cordata, italianità e compagnia bella.

Credo stia solo cercando di pararsi il culo in previsione di un fallimento dell' operazione CAI.

Credo che Fanzozzi si riferisse a due lettere pubblicate nei giorni scorsi sul Corriere, leggibili, qui e qui.