Titolo

Il mago e il nazista

1 commento (espandi tutti)

Un governo responsabile dovrebbe riformare il mercato del lavoro; dare profondi tagli alla pubblica amministrazione; e favorire l'immigrazione di manodopera a basso costo, in modo da aggiungere sangue fresco e spezzare i cartelli sindacali.

Caro Enzo da meta' degli anni '90 i governi italiani (probabilmente piu' per loro incompetenza e per la disfunzionalita' degli apparati statali del Belpaese) hanno favorito il saldo migratorio quasi solo di lavoratori di basse qualifiche probabilmente piu' elevato di tutto l'OCSE eccetto forse la Spagna.  Il saldo migratorio e' stato piu' elevato in rapporto alla popolazione residente secondo le mie stime ai saldi migratori USA, UK, Francia e Germania. Alcune domande per te:

  • quali sono i benefici misurabili di tale saldo migratorio entrante superstar in ambito OCSE?
  • quale sarebbe il saldo migratorio consigliato ottimale?
  • esistono esempi storici di successo economico connessi a saldi migratori comparabili o superiori in Paesi con densita' di popolazione simile all'Italia in rapporto al territorio abitabile?

Aggiungo per inquadrare la materia che in anni recenti il saldo migratorio in ingresso e' circa 450mila ingressi all'anno, pari circa ai nuovi nati (550k/anno) e quasi all'1%/anno della popolazione residente.  Tutti i numeri elencati gravano per il 90-95% solo sul 65% del Paese, ovvero il Centro-Nord, perche' molto pochi immigrati soggiornano nel Sud.  Quindi il saldo migratorio sulla parte del Paese investito e' anche significativamente maggiore dei numeri appena elencati.