Titolo

Zitti (e fermi) per favore!

1 commento (espandi tutti)

Con quello che ho scritto nel post precedente non voglio certo dire che nazionalizzare le banche sia una buona idea.

Per quanto mi riguarda, non ho motivazioni ideologiche a favore o contro l'intervento statale o a favore o contro politiche keynesiane più o meno militarmente orientate. Non ho idea se, in caso di recessione nel 2008, costruire carri armati o autostrade o astronavi statali aiuterebbe o meno a uscire dalla crisi. Sulla crisi del '29, infine, su come ci si è entrati e usciti sono state scritte tonnellate di roba, di cui io conoscerò al massimo l'uno per diecimila, per cui mi astengo dall'entrare in un dibattito simile.

Quello che mi pare piuttosto evidente, tuttavia, è che al momento sia in atto una crisi finanziaria, che compromette il sistema del credito, e un sistema del credito decente è qualcosa di cui probabilmente non si può fare a meno. Detto ciò, che scaricare indistintamente fiumi o ruscelli di moneta nelle casse delle banche non sia una soluzione, Michele e tanti altri lo hanno spiegato in tutte le salse, mi pare.