Titolo

Zitti (e fermi) per favore!

2 commenti (espandi tutti)

Alberto, a guardare le date della tabella da un punto di vista quantitativo gli highest gains sono spesso associati a bear markets storici. Se aggiungiamo che lo skew di una distribuzione degli returns e' negativo e non positivo e che c'e' volatility clustering, e' probabile che a breve ci sia un tail event di entita' superiore nel senso opposto. Diciamo 15/20% questo mese o il prossimo.

Ora, se io fossi ricco e non uno con le pezze sulle terga, farei come Taleb e prenderei delle out-of-the money put options sullo S&P500 (non ABS, non CDO, non CDS, non RMBS, quelli non li toccherei neanche con un tronco di sequoia).

Ma magari non succede, pero' e' probabile, considerando che siamo punto e a capo col problema informativo delle banche, che sanno che porcate han fatto e non si fidano dei loro Level 3 assets e allora razionalmente decidono ciascuna di non prestarsi in una sorta di dilemma del prigioniero finanziario.

Giorgio: Una cosa che ammiro in voi biologi (sin dai tempi di Haldane) e' che usate delle belle metafore, come quella del gatto morto che rimbalza invece di atterrare in piedi. In effetti oggi e' capitato il primo dei bounces del dead cat, e siamo solo all'inizio della recessione :-)

Ma dai, non dirmi, io pensavo fosse quasi venuto il momento di comprare.