Titolo

Una chiappa ciascuno

1 commento (espandi tutti)

A proposito di buzzurri e magnaccioni.

Ieri ho visto in diretta questa scena, sull'assessore regionale del PD, con delega ai rifiuti, che in maniera ruspante rivendica l'amicizia proprio con il soggetto privato che praticamente gestisce tutti i rifiuti della città di Roma, Ciampino e Fiumicino... e che dovrebbe essere oggetto del controllo da parte del vernacolare assessore. 

Poniamo anche che tutto la ricostruzione di Report sia falsa, ma uno si chiede com'è che certi personaggi superino il filtro della selezione del partito e delle elezioni. Passi pure che certi ottuagenari facce di bronzo, i nostri partiti li prendano facendo pesca a strascico a Riace, ma almeno gli scarponi, perchè non li buttano a mare?

E poi. Un governante può essere rozzo e volgare, ma onesto e competente. E passi.

Può essere rozzo, volgare, incompetente ma onesto. Passi, in fondo è stato eletto.

Ma può un governante essere rozzo, volgare incompetente e anche disonesto? E può la cosa passare? Ma davvero il personaggio non era noto ai suoi compagni (letteralmete cum panis, cioè co-mangiatori) di partito?

Una nota sociologica. La sinistra si è completamente vanzinizzata (vedi qui una parodia di cosa sono i film vanzina), sono anche loro di una cafoneria unica...una volgarità talvolta può essere "nobile", se motivata dalla sdegno di vedere le cose diverse da come dovrebbero essere...ma la cafoneria esibita da questo burino non è sdegno, è proprio crasso compiacimento della vicinanza al potere economico; gioioso avvoltolarsi nel fango di un sedicente realismo politico che non è analitica descrizione dei fatti, ma distorsione di questi al fine di aumentare il proprio potere e giustificare la propria impresentabilità, che lui stesso esibisce solo a telecamere spente.