Titolo

Una chiappa ciascuno

4 commenti (espandi tutti)

Direi che di confusioni ce ne sono parecchie.

  1. confronto tra bombardamenti e razzi: ne ho parlato più volte sopra, se hai voglia leggi.
  2. invadere Israele come l' Iraq? Questa si che è un' idea brillante.
  3. i lanci di qassam non sono iniziati giorni fa, continuano da prima del ritiro da Gaza (con una pausa tra Luglio e Dicembre esclusi)
  4. l' equidistanza non mi interessa, quello che volevo dire è che se la mia città fosse sotto bombardamento e la controparte rifiutasse di trattare una pace vorrei che il mio esercito rispondesse più forte.
  5. I capi di Hamas non sono così scemi da pensare di danneggiare Israele coi qassam, puntavano a stimolare una reazione per far proseliti tra i superstiti e sfruttare l'effetto mediatico.Che ci lasci le penne qualche centinaio di palestinesi non gli da troppo fastidio.

Quanto sopra non riduce in alcun modo le responsabilità di Israele per le morti di civili a Gaza.

Che le vittime del conflitto siano principalmente civili palestinesi non lo discuto, resto convinto delle responsabilità del loro governo, che nemmeno finge di voler far pace con Israele.Non ho un' opinione migliore del governo israeliano in carica, ma su questo credo siamo d'accordo.

2) appunto. quindi se l'idea non è brillante come mai è così difficile prendere una posizione netta e chiedere ad israele di fermarsi subito e di ritirarsi dai territori occupati? in caso contrario ci sono le sanzioni. non è un'idea brillante? allora perchè dovrebbe funziona con Hamas?

3) direi di partire da qui: http://www.independent.co.uk/opinion/commentators/fisk/robert-fisk-why-bombing-ashkelon-is-the-most-tragic-irony-1216228.html Fisk ci dice che tutto è partito nel 1948 e che è continuato nel 1967 fino ad oggi. La storia non comincia né ieri né nel luglio 2008.
Così, occhio e croce, direi che fino a quando Israele non rispetterà la risoluzione Onu 242 (come tra parentesi Hamas ha sempre chiesto, e non si dica che citando la 242 si va indietro fino ai tempi dell'impero romano o di abramo) avrà a che fare con gente molto cattiva e sempre più incazzata e pericolosa per tutti. Ovviamente il rispetto della 242 è molto difficile sopratutto per questioni elettorali. Dopo aver creato Hamas Israele si sta preparando a far entrare al-qaida ed i talebani nei propri confini?

4) "rifiutasse di trattare una pace vera"? tutti gli accordi sono sempre stati disattesi da israele. I palestinesi non chiedono la luna, solo il rispetto della 242. e la tregua (sarebbe interessante trovare un documento che ne esponga chiaramente i termini) è stata usata da israele per strangolare ancora di più la striscia perchè Hamas non piace come patner per la trattativa. Arafat piaceva ed infatti gli accordi del 1998 non sono stati rispettati. Poi è stato dichiarato terrorista (toh pure lui!) e sono andati con i carri armati fin sotto casa sua. A me pare che questi se la cantino e se la suonino. In generale non metto in dubbio la pericolosità di hamas sopratutto per i palestinesi stessi e la laicità del loro stato (che non c'è). Dico però che non ci può essere nulla di serio e duraturo finchè israele sarà uno stato occupante e che anzi, più le cose procederanno di questo passo, più l'ala dura e militarista di hamas prenderà il sopravvento.

5)evidentemente non interessa a nessuno. La Livni, che è sicuramente più intelligente di quelli di Hamas e dichiara che non c'è nessuna emergenza umanitaria, è in testa ai falchi che hanno spinto per l'attacco. Peccato che le bombe siano israeliane, non palestinesi. Dunque per quale strano e perverso sillogismo si attribuiscono chiaramente le colpe indirette ma si nicchia e si sorvola su quelle dirette che invece andrebbero per prime denunciate con forza e con la massima chiarezza?

In generale però, dopo questo chiaramento, devo dire che le nostre posizioni sono molto più vicine di quanto credessi e le divergenze stanno spesso nei toni e nei dettagli.
Se le parole hanno un valore scrivendo però quello che scrivi al punto 4 appoggi, seppur in maniera ambigua, l'intervento Israeliano (se non è così scusami ma ho capito male). oppure ipotizzi un'appoggio (con riserva sulle proporzioni) in caso fossi israeliano. io invece dico - dico questo e non altro - che, in questo caso, la legge del taglione è incivile ed irresponsabile. oppure ho capito proprio tutto male:

se la mia città fosse sotto bombardamento e la controparte rifiutasse di trattare una pace vorrei che il mio esercito rispondesse più forte.

le città sotto vero bombardamento sono quelle palestinesi, la Livni non si vuole fermare ed anzi annuncia un'attacco di terra. aspettiamo allora un'ondata giusta e sacrosanta di attacchi suicidi? Fammi sapere

Johnny, perdonami, mi permetti una domanda? :)
Quali ritieni siano gli obiettivi strategici reali che persegue Hamas?

A quanto ne so Hamas ha un' interpretazione tutta sua della 242, considera territorio occupato tutta la palestina, Israele incluso.

Se le parole hanno un valore scrivendo però quello che scrivi al punto 4 appoggi, seppur in maniera ambigua, l'intervento Israeliano (se non è così scusami ma ho capito male). oppure ipotizzi un'appoggio (con riserva sulle proporzioni) in caso fossi israeliano. io invece dico - dico questo e non altro - che, in questo caso, la legge del taglione è incivile ed irresponsabile.

Provo a spiegarmi meglio: non appoggio l' intervento israeliano, dico che probabilmente sarei di un'altro avviso se i qassam cadessero sulla mia città.A maggior ragione sarei meno comprensivo con gli israeliani se vivessi a Gaza.

le città sotto vero bombardamento sono quelle palestinesi

E chi dice il contrario? Permettimi di dubitare che saresti così netto se vivessi ad Ashkelon.

la Livni non si vuole fermare ed anzi annuncia un'attacco di terra. aspettiamo allora un'ondata giusta e sacrosanta di attacchi suicidi? Fammi sapere.

La Livni è un falco, probabilmente pensa che l' unico palestinese buono è quello morto, e propone persino di espellere gli arabi da Israele (circa il 20% della popolazione).

Credo che meriterebbe di essere processata come criminale di guerra (e non da sola immagino), ma nulla di cio che farà renderà "giusta e sacrosanta" , ma al più comprensibile,l' ondata di attacchi ad autobus e discoteche che probabilmente ne seguirà.Esattamente come questi non giustificano l' occupazione di Gaza e Cisgiordania.

Non mi sogno nemmeno di mettere le sofferenze dei palestinesi sullo stesso piano di quelle degli israeliani.