Titolo

Perché Obama sta(va) perdendo delle elezioni già vinte?

2 commenti (espandi tutti)

Quindi?

sandro brusco 24/10/2008 - 15:41

Aldo e Michele, non potete cavarvela così. L'analisi è più che condivisibile, ma a questo punto quali sono i vostri suggerimenti sulle politiche che la sinistra, o il centrosinistra, dovrebbe adottare? Si, lo so, questo post è già lungo e ce ne vorrebbe un altro altrettanto lungo per rispondere, ma almeno qualche idea? Qualcosa che sia al tempo stesso politically feasible e economically sensible?

Come la vedo io ci sono tre possibili risposte:

1) La crescita della disuguaglianza è guidata da fattori strutturali ed è inevitabile, non c'è nulla che si possa o debba fare per contrastarla. Alternativa observationally equivalent: non ce ne importa nulla della crescita della disguaglianza, quindi non dobbiam far nulla per contrastarla.

2)  La crescita della disuguaglianza è guidata da fattori strutturali ed è
inevitabile, ma è indesiderabile. Si può contrastarla al massimo con modeste politiche redistributive che, almeno negli Usa, sono già state messe in atto. Ben poco altro può essere fatto.

3) La crescita della disuguaglianza non è inevitabile, perlomeno nelle proporzioni osservate negli ultimi trenta anni, e si può contrastare facendo.... (you fill the blanks).

A grandi linee, quali di queste tre alternative vi pare la più plausibile? Oppure avete in mente altre alternative che io non ho visto? 

Sandro:

la domanda che poni va al cuore di cosa vuol dire essere di sinistra. Io una cosa credo di averla capita, dopo tanti anni: politiche redistributive sul reddito (cioe', ex post, dopo che le differenze sono state determinate) non funzionano e anzi sono dannose, prima dit tutto perche' creano trappole di poverta'.

Questa e' la politica redistributive che non mi piace. Mi piace anche meno quando e' presentata come dovere morale. Nella famosa risposta a Joe, Obama non ha detto ``Bisogna redistribuire la ricchezza'' ha detto ``Redistribuire la rischzza e' bene per tutti''. Questo aspetto, che direi con termine da toscanaccio pretesco non mi piace.  

Delle alternative che poni direi che la terza e' piu' vicina alla verita'. Ma il welfare check di 500 dollari alle famiglie (sotto i 200 mila? non e' chiaro) mi pare al massimo la seconda.