Titolo

Perché Obama sta(va) perdendo delle elezioni già vinte?

3 commenti (espandi tutti)

A proposito delle tasse: le tasse sono il prezzo che si paga per una buona governance. Perche' vi stupite (per la seconda volta) che ci sia gente che e' disposta a pagare di piu' per una governance che ritiene migliore? Mica son tutti genovesi.

Io ho notato una governance di gran lunga migliore nei 21 anni da cui vivo in Hong Kong (tasse: ~18% del PIL) che nei 33 precedenti in cui stavo nel Belpaese (tasse: ...beh, si sa). Sara' perche' meta' del mio DNA e' genovese... ;-) 

Io ho notato una governance di gran lunga migliore nei 21
anni da cui vivo in Hong Kong (tasse: ~18% del PIL) che nei 33
precedenti in cui stavo nel Belpaese (tasse: ...beh, si sa). Sara'
perche' meta' del mio DNA e' genovese... ;-)

Dai Enzo non dico che piu' tasse si pagano e meglio si sta ma semplicemente che si vota chi propone un programma piu' accattivante e che "il prezzo dei cambiamenti" e' un prezzo che evidentemente alcuni pagano volentieri. Che poi ricordiamo che stiamo parlando di "alcuni" perche' come gia' fatto notare quello che i ricchi votano in massa democratico sembra essere un falso mito (vedi link e commenti).

e che "il prezzo dei cambiamenti" e' un prezzo che evidentemente alcuni pagano volentieri.

Mica tanto: l'eterna popolarita' della redistribuzione fiscale in politica e' basata sull'assunto che a pagare sara' qualcun altro, piu' ricco del votante... Mica per altro Obama insiste tanto ad affermare che ridurra' le tasse per il 95% della popolazione. E mica per altro la popolarita' del governo Prodi e' andata a picco per ragioni essenzialmente fiscali (inclusa la bizzarra uscita di TPS sulle tasse come "cosa bellissima").