Titolo

Perché Obama sta(va) perdendo delle elezioni già vinte?

1 commento (espandi tutti)

Non sapenso dove replicare lo faccio qua, ma questo commento è riferito anche a un  tuo commento precedente.

Non mi piacciono le tasse, (credo che solo TPS abbia avuto la follia di profferire quella frase (chissà cosa si era bevuto..) sulla bellezza delle tasse), e non ho detto che mi piacciono, ho detto che le pagherei se nel frattempo mi dessero qualcosa in cambio, ed ho fatto l'esempio della strada che porta a casa mia, piena di buche da anni, o delle fogne rotte, tanto per cambiare, da anni. 

Potremmo tutti noi scrivere enciclopedie intere  su quello che non viene fatto con i soldi nostri, o su quello che invece viene fatto, sempre con i soldi nostri.

Ma, rimarco il punto, se qualcuno mi dà la speranza che quei soldi vengano spesi per qualcosa che mi interessa, e non per la guerra in Irak, il salvataggio di Alitalia o della Bear Sterns, bene quel tipo mi piace, lo voto, perchè non ho la pia illusione che se le mie tasse vanno a 0(zero) dopo mi costa di meno riparare la strada, la fogna, l'illuminazione pubblica, gli Ospedali, le scuole, una polizia privata che sorveglia, un Tribunale Privato per le controversie, e via discorrendo.

Obama sta solo incarnando una speranza, quel change  che molti desiderano, poi non è detto che si caschi dalla padella nella brace, ma almeno vale la pena tentarci, o almeno questo sembrano pensare gli americani.

Sulla guerra in Irak faccio notare che non si parla di costi solo in termini di vite umane (comunque tremendi), ma anche in volgari soldoni, quanto è costata la follia irachena in vile denaro ? E questo vale anche per il Bel Paese, quanto ci costa Libano, Afghanista, Kossovo, Georgia, Etc.? Tutto per far fare le foto ricordo a Maroni e La Russa ?