Titolo

La registrazione dei blog (e delle testate giornalistiche) presso il Tribunale

1 commento (espandi tutti)

Pare si possa tirare un piccolo sospiro di sollievo: Levi ha affermato di volere stralciare la parte relativa ad internet per riempire la lacuna dopo la discussione. http://www.partitodemocratico.it/gw/producer/dettaglio.aspx?ID_DOC=64784

Ciò non toglie che molti altri aspetti del PdL (progetto di legge) siano ancora troppo, troppo fumosi. Tanto per dire, la Legge, anche senza quella parte, potrebbe essere applicabile a internet (data la definizione di prodotto editoriale presente in tale legge); che l'unica editoria elettronica riconosciuta è quella dei blog di parlamentari, che quindi riceverà ulteriori sovvenzioni; e altro. Insomma, si continua ad andare dalla parte sbagliata: si confermano i denari pubblici ai giornali stampati e si sversano nuovi denari pubblici per portali e blog di partito.

Se poi ricordiamo che Bonaiuti, qualche mese fa, parlava di regolamentare internet, le paure non sono ancora passate.