Titolo

La registrazione dei blog (e delle testate giornalistiche) presso il Tribunale

1 commento (espandi tutti)

Di regola allo stato interessa solo la ricchezza tassabile, ossia monetaria.

Finchè paghi di tasca tua ok, appena metti un bannerino per pagarti le spese cambi categoria.E credo valga anche per chi pubblica su piattaforme collettive coi banner messi dal padrone di casa si trovan promossi.

Contestazioni del genere le ho viste per siti P2P palesemente amatoriali, e sono convinto che un giudice con un minimo di buon sensosappia distinguere i casi. Resta un rischio un po' assurdo per un blog personale.