Titolo

Le conoscenze degli alunni italiani / 2

2 commenti (espandi tutti)

Mah non e' che dicano bugie, solo che usando lo stesso artificio retorico si potrebbe anche dire che l'Italia e' non solo all'ottavo posto in Europa, ma addirittura al primo posto in Europa meridionale. Tanta attenzione sulla posizione in classifica senza ricordare che il numero di paesi partecipanti e' limitato mi pare, ovviamente, tendenziosa. Alla fine, poi, fanno confusione col significato del punto di riferimento dei 500 punti, che non e' la "media internazionale". Purtroppo qui e' il TIMSS che ha creato la confusione, ci ho messo un bel po' a capirlo anch'io. 

Mah non e' che dicano bugie, solo che usando lo stesso artificio retorico si potrebbe anche dire che l'Italia e' non solo all'ottavo posto in Europa, ma addirittura al primo posto in Europa meridionale. Tanta attenzione sulla posizione in classifica senza ricordare che il numero di paesi partecipanti e' limitato mi pare, ovviamente, tendenziosa. Alla fine, poi, fanno confusione col significato del punto di riferimento dei 500 punti, che non e' la "media internazionale".
---
Esatto e qui varrebbe la pena, senza andare off-topics (magari approfondendo domani in un thread piu' adeguato) indagare sui meccanismi di distorsione dell'informazione.
Il problema non è da poco. Ritengo che il 90% della popolazione non sappia nemmeno che esistono simili indagini (se poi parliamo di benchmarks ... notte fonda).
Come sappiamo sono pochissimi quelli che leggono ogni giorno il giornale (escludendo la gazzetta dello sport che di TIMMS non tratta) e non è detto chi lo fa legga tutto. I pochi (forse centinaia di migliaia su 51'400'000 lettori adulti) che leggono si imbattono nelle distorsioni di cui sopra. Poche migliaia sono in grado di capire che qualcosa non funziona e poche centinaia approdano qui e si imbattono in una approfondimento degno di essere definito tale.

Quindi se qualcuno sostiene che la nostra scuola elementare è una delle migliori del mondo o non ha mai letto nulla a proposito ed è portato a credere o non credere sulla base di come la cosa stride con la sua percezione e della sua esperienza, ... oppure ha letto informazioni distorte sui media.

Il tema quindi rischia di spostarsi sulle conoscenze degli adulti italiani.

Ciao,
Francesco