Titolo

Sette Miti. Anzi, no: sette confusioni. (II)

2 commenti (espandi tutti)

L'immaginario mentale di questa burina è tragico; il suo accento è cafone; la smorfia della sua bocca, rossettata e tumida, è volgare; il biondo platino, ossigenato presumo, è l'unica cosa di brillante che potrà mai esserci in quella testa vuota; la gestualità è quella paesana della finta confidenza spacciata per amicizia...ed era pure una hostess di Alitalia? A me ricorda questa.

Comunque questa feccia non è indicativa di nulla, a mio avviso.

Mi sa che state confondendo la hostess e la modella...

Piuttosto: qualcuno mi spiega questo???