Titolo

Con tutto il rispetto, Mr. President

10 commenti (espandi tutti)

sulla questione degli standard antinquinamento, quelli europei (che sono anche italiani) sono i più elevati insieme a quelli giapponesi.

In ogni caso il Pew Center nel 2004 preparò un rapporto che permetteva di confrontare internazionalmente questi standards (co2 contro MPG). A parte la California, non molto deve essere cambiato da allora.

http://www.pewclimate.org/docUploads/Fuel%20Economy%20and%20GHG%20Standa...

Riguardo a questo, qualcuno mi sa spiegare perche' le auto ibride hanno tardato e tardano cosi' tanto a diffondersi in Italia? Qui ormai, sono una specie di status symbol da anni. Mi sarei aspettato una cosa simile anche in Italia vista l'attenzione per i temi ecologici. 

La mia impressione è che da noi l' ecologia sia di moda ma ai più non interessi davvero.Di conseguenza le ibride non sono "cool" e chi compra auto preferisce spendere i soldi altrimenti.

Perche' sono un'altra "bolla" tenuta su dalla propaganda.

Di auto ibride c'e' solo la Prius (Toyota) in Italia. Consuma (ed inquina) il doppio di una polo diesel 1400, ha le stesse prestazioni e costa il doppio. Per quale motivo qualcuno che conosce queste informazioni dovrebbe comperarla?

Se le auto ibride o elettriche funzionassero e dessero dei vantaggi rispetto a quelle attuali,  ce le compreremmo anche in Italia, puoi starne certo. C'e' invece da chiedersi perche' qualcuno la compra.

 

Di auto ibride c'è solo la Prius (Toyota) in Italia. Consuma (ed inquina) il doppio di una polo diesel 1400, ha le stesse prestazioni e costa il doppio.

Gilberto, visto che sei un esperto della cosa, perché non ci scrivi sopra un bel articolo dettagliato, così impariamo? Anche io mi fido della propaganda ed anche io, sino ad ora, credevo che la Prius fosse un improvement. Per qualche ragione non trovo il tuo email, altrimenti ti avrei scritto via email. Sorry.

Ci provo, non sono un espero, solo un potenziale acquirente di tecnologie "green" molto deluso dalla realta'.

 

hybrids

palma 31/1/2009 - 10:28

While it may be the case that (assuming electricty comes from plutonium at low cost) something like TESLA is "an improvement", I am back from a long shopping trip. I had to buy a new car in the new country (where I live now that is.)

To produce one example (I have no idea whether this is available in Italy or not, it is in France)

LEXUSrh400 is burning more fuel than a large selection of cars of the same class (fromthe defender by rover to jimmy/samurai by suzuki)

Hybrids are an interesting idea since it is a waste not to use kinetic energy to save petrol...

ibride contro non ibride:

i dati sono dell'EPA per il 2009 (secondo i test effettuati da loro):

Lexus LS 600h L motore ibrido 5000cc 8 cilindri consuma in citta/autostrada 20/22 MPG (miglia per gallone)

Toyota Prius motore ibrido 1500 e 4 cilindri consuma " " 48/45 MPG

Toyota Camry motore ibrido 2400 cc a 4 cilindri va a 33/34 MPG

Invece la Lexus LS 460 L motore a benzina 4600cc a 8 cilindri consuma 16/24 MPG (quindi più piccola ma consuma in citta' di più dell'omologa lexus ibrida, su autostrada meglio benzina ma il motore è anche più piccolo) 

Toyota Camry motore benzina 2400 cc a 4 cilindri va 21/31 MPG (quindi molto più dispendiosa rispetto alla ibrida identica della toyota).

In ogni caso per chi vuole può consultare altri modelli si legga il rapporto Fuel economy Guide 2009 che trova qui.

Non ho a disposizione le misurazioni sulle macchine ibride, ma ci sono da mettere dei punti fermi che mi sembrano un po' sottointesi (e i sottointesi fanno rima con malintesi).

  • le macchine "ibride" comunemente intese hanno in realta' una sola fonte di energia (il combustibile)
  • in queste macchine la motorizzazione elettrica e' "solo" un metodo per equalizzare la produzione energetica del motore a scoppio, per farlo lavorare nelle condizioni di maggiore rendimento
  • il minore inquinamento di una macchina ibrida e' una conseguenza diretta della maggior resa energetica del combustibile: per ottenere gli stessi kWh ne brucio di meno perche' lo brucio meglio

Detto questo e' facile vedere che ibrido o non ibrido le emissioni dipendono dal motore, ovvero che se metto un motore vecchio e inquinante su una macchina ibrida non otterro' per magia una macchina pulita, ma migliorero' un po' le performance di quel motore.  In particolare, una macchina tradizionale guidata con attenzione potra' ottenere performance non troppo lontane dalla stessa macchina in versione ibrida.

Il grosso vantaggio dell'ibrido e' il permettere al pilota di non essere sempre concentrato sull'economicita' del proprio stile di guida e ottimizzare qualcosa che altrimenti andrebbe "a sensazione" e sarebbe comunque meno efficace.

Va da se' pero' che la Prius e' una macchina la cui motorizzazione attuale risale a un progetto non posteriore al 2003 (l'ultimo restyling e' avvenuto nel 2004 - chiaramente una Prius del 1997 avra' una motorizzazione progettata al massimo nel 1996).  Non mi sembra scandaloso immaginare che macchine piu' moderne abbiano emissioni minori, soprattutto se si tratta di macchine molto diverse (piu' piccole).  In particolare la Polo 1.4 diesel; non ho trovato dati ma e' ragionevole presumere che il motore sia del tutto analogo a quello dell'Ibiza 1.4 diesel che secondo la motorizzazione inglese emette 98 g/km di CO2 contro i 104 della Prius.  Il che non mi sembra poi tutta questa grande differenza, dato che stiamo parlando dell'estremita' meno inquinante dell'intero parco automobilistico e che l'obiettivo europeo per il 2015 sono i 125 g/km.

Insomma dire che la Polo 1.4 inquina meno della Prius e che la gente non la compra per questo motivo mi sembra pretestuoso.  Sono due cose diverse; il confronto andrebbe fatto fra la Prius e una macchina paragonabile.

Se io ho un bisogno, lo soddisfo scegliendo l'opzione che ha il miglior rapporto qualita'/prezzo.  Se voglio inquinare poco e mi serve una macchina piccola mi comprero' una Polo (anzi, una Ibizia, a meno che non mi serva una Smart che inquina ancora meno); se mi serve piu' grande comprero' la Prius, sempre che le altre non siano talmente piu' convenienti da farmi scordare il fatto che inquina poco.

Tutto corretto Marco solo alcune piccolissime precisazioni

"Il grosso vantaggio dell'ibrido e' il permettere al pilota di non essere sempre concentrato sull'economicita' del proprio stile di guida e ottimizzare qualcosa che altrimenti andrebbe "a sensazione" e sarebbe comunque meno efficace." ( come fate a far comaprire lo sfondo )

Questo non e' piu' vero da parecchi anni. Infatti nelle auto a benzina esiste il controllo elettronico della farfalla gestito quindi dalla centralina. Quando acceleri e' comunque la centralina che decide come aprire la farfalla. Per i diesel common rail e' sempre stato cosi. Un motore a benzina ha un rendimento inferiore di circa un 15-20 % rispetto ad un motore diesel. In nessun caso una macchina ibrida ha un rendimento migliore del diesel, e questo e' il motivo per cui i tedeschi sono molto freddi sulla questione .La macchina ibrida deve comunque farsi carico della ricarica delle batterie ed in piu' ha il peso del motore elettrico e delle batterie rispetto ad una macchina con equivalenti prestazioni. Ultimo ma non meno importante una macchina ibrida dovra' sempre avere il cambio automatico con una perdita di efficienza nelll'ordine del 5-8 % rispetto ad una macchina con cambio manuale.

meglio un bmw520d

una ultima precisazione : il consumo e l'inquinamento sono 2 cose assolutamente separate. Posso consumare molto e inquinare poco dipende solo da che tipo di postcombustione faccio (catalizzatori, urea, vlvola egr, e altri ammenicoli vari )