Titolo

Con tutto il rispetto, Mr. President

1 commento (espandi tutti)

Il laissez faire, che è più un modus pensandi che operandi, ha permesso che a nessuno (eccetto le cassandre, ma quelle valgono poco) venisse in mente di controllare cosa stava succedendo nel mercato finanziario, come fosse possibile che il risparmio privato in USA fosse a livelli ridicoli, e come si stavano finanziando le famiglie americane. La cosa funzionava, laissez faire au marchè s'ils vous plait !

Ma scusa Marco, quale laissez-faire? La FED ha fatto di tutto per disincentivare il risparmio e favorire i consumi con una politica monetaria attivamente espansiva (dando poi la colpa ai paesi asiatici del presunto "savings glut", come uno che incolpi della propria obesita' i vicini che non mangiano abbastanza e restano magri). Tale politica ha creato numerose bolle (che la FED dichiaratamente considerava non valesse la pena di contrastare), di cui l'ultima e' stata particolarmente perniciosa perche' i regolatori hanno fatto male il proprio mestiere, lasciando le banche aumentare a dismisura il leverage (vedi riduzioni dei capital/assets ratios con Basel II).

E nulla di tutto questo e' ascrivibile non solo al Laissez-Faire, ma neppure al Monetarismo. Lo stesso Brad DeLong, che e' di parte avversa, riconosce che il piano di Milton Friedman delineato in "A Program for Monetary Stability" richiede una stretta regolazione del sistema finanziario (che DeLong trova inconsistente con l'approccio deregolatorio in tutti gli altri campi: cosa che secondo me invece non e' per nulla sorprendente, dato che se accetti un quadro di fiat money per permettere politiche di stabilizzazione economica, l'ultima cosa che vuoi fare e' lasciare incustoditi i comandi della creazione della massa monetaria):

http://www.j-bradford-delong.net/movable_type/2003_archives/001633.html

[...]

(One of the things that has always puzzled me has been the extraordinary stringency of the financial straightjacket proposed in A Program for Monetary Stability. Friedman believes that markets can be trusted and government intervention always creates a worse disease in every industry except one. In the banking industry the market failures are so enormous and so damaging that the government must intervene with extraordinarily ruthless and constricting regulations, and furthermore must take active steps to set and fix the total quantity of liquid assets in the economy. Yet it is never explained why the market failures in the banking industry are so dire as to require the complete reversal of the normal presumption of economic liberty.)

Della situazione attuale, incolpa piuttosto chi a livello politico aveva interessi personali allineati a quelli delle banche. Per esempio, giusto per non fare nomi, un certo Segretario al Tesoro che poco dopo l'abrogazione del Glass-Steagall Act ando' a lavorare per Citigroup, derivandone 126 milioni di dollari di remunerazione...