Titolo

Con tutto il rispetto, Mr. President

1 commento (espandi tutti)

Bell'articolo, pieno di spunti. Un paio di domande:

(1) Perché pensate che uno stimolo fiscale sia la migliore misura di emergenza attuabile al momento? Perché, insomma, anche per voi la priorità è quella di mettere denari in tasca ai consumatori, anziché -che so io- lavorare per sbloccare i mercati finanziari

(2) Se ben capisco, fra le misure che tu e Levine suggerite c'è un taglio delle tasse (...reducing...the part of the payroll tax paid by the worker). Il gettito fiscale, probabilmente, diminuirà anche a causa della crisi (if we are poorer, so is our government which will be able to collect fewer, not more taxes).
Coerenza con quanto scritto nell'appello, credo, implica la volontà di equilibrare questi tagli con una riduzione della spesa pubblica,  ma questo non sembra possibile nell'immediato (now is not the right time to talk about reducing [the government's] role in the economy). Pensi di poter dire qualcosa in più su cosa e quando tagliare? Mi rendo conto che la cosa non è fondamentale per la completezza del testo che avete scritto, ma sarebbero cose utili di cui cominciare a parlare (lo dite anche voi: Sadly ... The plan is simply to spend more money - how that will be paid for in future tax increases or reductions in government services is not a topic of discussion.)