Titolo

Auto ibride in Europa?

3 commenti (espandi tutti)

In pratica stai confermando che in mancanza di incentivi statali ed abolizione del bollo, o senza politiche di prezzo con forti sconti per venderne una quantita' sufficiente a permettere la commercializzazione di un numero elevato di auto tradoizionali, non c'e' convenienza economica a comperare una Prius. Dopodiche', se una Prius inquina meno o di piu' di un'auto tradizionale col motore tre cilindri diesel VW, i dati che ho riportato sono abbastanza chiari, sia in citta', che in autostrada.

Resta un mistero per quale motivo si dovrebbe comperare una Prius in Italia e mi appare anche poco chiaro perche' una Prius debba essere sovvenzionata dai vari stati e le auto che consumano di meno, no.

 

 

Non so se gli altri stati sussidiano la prius, o le auto ibride in generale. In Europa i costruttori non vendono solo la Prius. Il differenziale di prezzo è inferiore a quanto si registra in Italia. Ora la Polo bluemotion è molto più leggera e piccola (tre porte) della Prius (più capiente e a 5 porte) e delle altre ibride giapponesi, quindi si può dire che le macchine più leggere consumano meno. Si sussidino le macchine più leggere e piccole in generale! (anzi no perchè le altre polo a 3 cilindri consumano molto di più della versione risparmiosa bluemotion e delle altre ibride). Comunque firmo! Inoltre, qual è la tecnologia che promette i maggiori miglioramenti tecnologici? Resta il fatto che dati i prezzi italiani di prius vs altre, al singolo non conviene comprare una prius, e non solo rispetto alle varie polo a tre cilindri.

 

In un articolo che parlava della Prius avevo letto che in differenziale di prezzo rispetto ad una ipotetica Prius solo con motore a benzina, quindi un'auto tradizionale, era di 4000 Euro. L'obiettivo di Toyota era di portare questa differenza a 2000 Euro, cifra considerata da Toyota accettabile dal mercato.