Titolo

Parole in libertà

3 commenti (espandi tutti)

Sono sconfortato. E non ce l'ho solo con Tremonti, ce l'ho soprattutto con i giornalisti, in questo caso della Reuters, che diffondono le notizie senza verificarle.

Re: Sursum corda

ne'elam 28/2/2009 - 18:33

Sono sconfortato.

Dai Mario, sursum corda. Il pubblico, quando non é fatto di bischeri, é diffidente, cinico e immunizzato. Di conseguenza i non bischeri non credono a Tremonti, meno che mai i pennivendoli che per portare a casa la pagnotta (please, niente rime volgari utilizzando il dialetto romano) propalano le fregnacce dell'intervistato. Soprattutto quando dice di voler fare delle opere buone. In un paese normale la stampa massacra chi dice scemenze o falsità. Noi non siamo un paese normale. Basta mettersi in ultima fila e guardare distrattamente il teatrino dei guitti che ci governano. Recitano male perché il loggione non li caccia via a pernacchie.

Sono sconfortato anch'io però credo che "tecnicamente" non sia la Reuters da biasimare.

Non sono un giornalista però mi sembra di capire che la funzione delle agenzie di stampa sia di "rilanciare" notizie ed affermazioni.

A questo dovrebbe seguire un lavoro di approfondimento e inchiesta fatto dalle varie testate giornalistiche, ecco credo che queste siano da biasimare.

Se Franceschini dice : "Bisogna dare uno stipendio ai disoccupati" il compito delle agenzie di stampa è riportare. Sono i giornalisti delle varie testate che dovrebbe poi contattarlo per conferme approfondimenti o solo per chiosare :"come mai queste idee non vi vengono mai quando siete voi al governo?".Idem sulle affermazioni di Tremonti.

Almeno nei film americani degli anni 50 funzionava così...