Titolo

A bientôt, Oscar

3 commenti (espandi tutti)

Abbiamo già fatto, giusto ieri. Giannino ha risposto positivamente; vedremo.

Ma siamo realisti: da un lato deve guadagnarsi il pane, fare il giornalista è il suo lavoro; dall'altro Dagospia deve avere 100 o 200 volte i lettori che noi abbiamo.

Comunque, son certo che si farà vivo con noi, almeno quando ha qualcosa di non necessariamente digeribile da Dagospia, che va benissimo. Oscar, mi senti?

P.S. Marco, cos'hai contro Dagospia? È la cosa più utile che ci sia per far vedere quanto orrenda la casta bipartisan sia, come viva e come prenda tutti gli italiani per il culo, ogni giorno, tutto l'anno.

Dagospia? È la cosa più utile che ci sia per far vedere quanto orrenda la casta bipartisan sia, come viva e come prenda tutti gli italiani per il culo, ogni giorno, tutto l'anno.

Michele, io lo trovo deprimente. Un tal voyeurismo da servette ......

Doktor, perdonami ma secondo me non hai colto lo spirito di Dago.

Nessun voyeurismo (per guardare cosa, poi? Ventri gonfi, tette rifatte tre volte e botox a quintali?) ma un tentativo - si parva licet ... - di replicare fotograficamente la felliniana "Roma", non limitandola più ai salotti neri e vaticani ma mostrandola per ciò che è oggi, nel suo intreccio di politicanti, affaristi, gentaglia RAI, prostitute e prostituti, preti, suore, frati, nobiltà italiana e giornalisti al soldo. Cambia le lenti con cui la guardi e vedi tutto lo squallore di quelli che gozzovigliano da sempre ed allegramente sulle TUE tasse.

Dovrebbero farne lettura obbligatoria, appropriatamente commentata, in tutte le scuole d'Italia.