Titolo

Ricevere dati dall'ISTAT (e da EUROSTAT): un'esperienza personale

1 commento (espandi tutti)

Risultato? un sacco di ricerca su gli USA e poca sul Canada (in Canada).

E ancora meno in Italia e sull'Italia. L'esperienza di Andrea e' rivelatrice dello stato della ricerca economica in Italia (dove, da quello che si vede in giro, pochi fanno ricerca empirica rispetto ad altri paesi) e anche della cultura sociale e politica piu' in generale.

Mi spiego: i dati permettono di dare risposte precise (o comunque meno imprecise) a domande precise, e spesso a discernere tra risposte giuste e sbagliate. Quindi il dato e' in qualche modo fastidioso per chi trova conveniente confondere il confine tra risposta giusta e sbagliata e basare le proprie risposte sull'arbitrio, l'ideologia, ecc.

Dato fastidioso => pochi domandano i dati => difficile reperire i dati.

E' indubbiamente una forma di sottosviluppo scientifico, perche' rinunciamo a un sacco di potenziale conoscenza. Alcuni ricercatori si fanno furbi e riescono (con elevato payoff) ad ottenere i dati per vie traverse. Ma non e' cosi' che dovrebbe funzionare.