Titolo

E rimetti a noi i nostri debiti ...

2 commenti (espandi tutti)

Sicuro che Ahmed, insieme al mutuo, non abbia sottoscritto anche una polizza a protezione del mutuo stesso? Molte banche richiedono obbligatoriamente la presenza di una garanzia assicurativa per dare l'ok al mutuo. Queste polizze prevedono, tra le altre cose, che la compagnia in caso di perdita del lavoro da parte dell'assicurato, si sostituisca all'assicurato stesso nel pagamento di un certo numero di rate del mutuo.

La polizza è una di quelle che costano poco e che nessuno sa di avere (tra le mille carte del mutuo si firma anche la polizza).....

 

Prescindendo dal caso singolo e per informazione generale, ci sono tre tipi di polizze connesse ad un mutuo

a - polizza sull'immobile contro incendio, scoppio e caduta fulmine, vincolata a favore delle banca. E' l'unica obbligatoria e costa mediamente poco, anche se qualche volta alcune banche vendono la polizza interna caricandoci un po' il premio

b - polizza per il caso morte o invalidità permanente del mutuatario per infortunio. E' facoltativa ed ha costi contenuti

c - polizza per la perdita del posto di lavoro. I costi variano molto da banca a banca e non mi sentirei di dire che costano così poco.

Occorre poi considerare che tali polizze (unitamente alle commissioni di istruttoria ed alla perizia sull'immobile) rappresentano costi aggiuntivi del mutuo e diminuiscono la somma netta che mutuatario si ritrova in tasca, con ciò incrementando il tasso effettivo globale del finanziamento.

Come in tutte le cose, ci sono banche più economiche e banche meno economiche e - soprattutto - mutuatari con maggiore o minore potere contrattuale.

Nel caso di Ahmed (paradigmatico di molti mutuatari con scarso potere contrattuale), a fronte di un mutuo trentennale a tasso variabile - euribor + 1,95 punti di spread - la banca ha trattenuto €. 2.793 per oneri assicurativi obbligatori e di istruttoria, €. 180 per compensi di stipula, oltre a €. 9,60 di commissioni di incasso per ogni rata, col risultato che il tasso effettivo era di quasi un punto maggiore del tasso nominale. Se Ahmed avesse voluto anche le assicurazioni facoltative, gli sarebbero costate circa €. 4.000,00.