Titolo

Ma porca miseria, anche qua?

1 commento (espandi tutti)

Rischiando la classica figura di cacca

Io l'ho appena fatta, dichiarando unicamente credibile l'offerta FIAT ...... :-)

Il bello è che non ho cambiato idea: Opel ha bisogno di un partner industriale tecnologicamente aggiornato ed, inoltre, l'opzione russa mi appare un tantinello rischiosa: è vero che quel mercato ha dimensioni potenzialmente interessanti - peraltro, al momento, non proprio in grandissimo spolvero - ma occorre chiedersi come si strutturerà una governance che debba fare i conti con quella realtà. Da ciò discende anche che, presumibilmente, i 2600 esuberi attualmente previsti in Germania potrebbero aumentare nel tempo, data la convenienza a produrre in Russia negli stabilimenti Gaz, cosa che annullerebbe il motivo ufficialmente addotto dalla poltica per la scelta effettuata. In alternativa, definirei lecito pensare a tale prospettiva come ad una spada di Damocle posta dagli spegiudicati amici di Putin sulla testa del governo tedesco, al fine di spillare ulteriori quattrini od ottenere altre contropartite.

Non mi pare credibile che un ragionamento così banale non sia stato affrontato, perciò sarei propenso a ritenere che si sia preferito privilegiare il tornaconto elettorale di breve periodo: come qui, insomma, il fumo negli occhi ha lo scopo di conquistare (o di non perdere) voti alle imminenti elezioni. Tanto paga il contribuente e tutti possiamo agevolmente veder confermato il fatto che "la politica non può salvare il mondo".

Infine, sarà davvero conclusa la partita?