Titolo

Ma porca miseria, anche qua?

1 commento (espandi tutti)

1. L'Opel da sola non andrà da nessuna parte (5.000.000 di auto ? ma via, pensavo che solo in Italia si sparassero simili cazzate), già adesso i motori glieli danno Fiat e il gruppo PSA, teconologicamente le Opel sono molto arretrate, non hanno (e a questo punto difficilmente avranno) motori TSI, dovranno per forza allearsi con qualcuno. Vedremo chi.

A quanto so io, la Magna e' una compagnia di origine canadese (fondata da un emigrato austriaco, ma e' nata in Canada) che ha gia' fatto sparire un marchio storico dell'automobilismo europeo, quando nel 2001 acquisi' l'austriaca Steyr Daimler Puch. La specialita' della Steyr Puch erano auto con trazione integrale (Haflinger, Pinzgauer, Gelandewagen...) oltre a camion e autobus ed a trazioni integrali per altre auto (mi pare la "Delta Integrale", la "Panda" il Ducato 4x4 e la Golf Syncro avessero una trasmissione fatta dalla Steyr Puch). Gli stabilimenti di Graz furono convertiti per l'assemblaggio di piccole serie in conto terzi (BMW X3, Jeep Grand Cherokee e Commander, Chrysler Voyageer e 300C...). Attualmente credo continui col marchio Steyr Puch solo la produzione delle Gelandewagen destinate al mercato austriaco (che non e' poi cosi' esteso).

Visti i risultati della precedente acquisizione e la mancanza di esperienza nella gestione di un marchio a se' stante, cosa ben diverso dalla progettazione di singoli componenti, credo che il marchio Opel non avra' una vita molto lunga in mano alla Magna. Probabilmente sarebbe stato davvero meglio che avesse vinto FIAT, se lo scopo del governo tedesco era quello di mantenere in vita un marchio storico.