Titolo

Le previsioni di Bertolaso

1 commento (espandi tutti)

Nei commenti proposti qui sopra mi sembra non sia stata citata la seppur minima responsabilità della popolazione.

Non so che dirti. Immagino che la popolazione - in mancanza di altre possibilità - si appelli alla divina provvidenza. Diciamo che nessuna casa costruita prima del 1980 è costruita secondo criteri antisismici, anche perché norme precise in questo senso sono venute solo recentemente (mentre non serve andare fino in giappone o in california per trovere edifici sicuri, basta andare in cile, paese meno ricco ma non per questo ridotto come il nostro). Nemmeno gli edifici in cemento costruiti con il boom economico sono sicuri e lo si vede oggi, esaminandone le macerie. Troppo cemento, poca ghiaia (riferiva un vigile del fuoco) pochi tondini (e lisci) e tutto al risparmio. Ritengo che la popolazione lo sappia. Un buon segnale di questo è il panico che si statena quando corrono le voci, incontrollate, di un imminente terremoto.

Questo panico è indicatore di due seri problemi:
1) il fatto che la popolazione è consapevole che la propria abitazione è una trappola mortale
2) il fatto di non sapere cosa fare, dove andare, come reagire.

Il secondo punto riapre il tema centrale di questo thread. La protezione civile non ha informato la popolazione su cosa fare e dove andare. Non ci sono punti di raccolta, non c'è l'abitidine alla reazione composta, non si fanno esercitazioni. Invece di organizzare punti di raccolta, con tende e cucine, ospedali da campo, cosa che ogni persona di buon senso in posizione di responsabilità avrebbe fatto come mossa precuzionale dopo mesi di scosse, costoro si preoccupano solo di dare dell'imbecille a chi cerca di allarmare la popolazione e si preoccupano di rassicurare. Il loro obiettivo è tranquillizzare, con il risultato che poi il terremoto arriva (di notte o di giorno fa danni e morti) la popolazione è terrorizzata ed affranta dai lutti, le strutture non sono pronte e devono arrivare da lontano, come giustamente fatto osservare tra le prime risposte di questo thread e per un paio di giorni l'emergenza è estrarre vittime e supertiti dalle macerie. Cosa che si poteva evitare con un minimo di buon senso.

Francesco