Titolo

Son fascisti o no?

1 commento (espandi tutti)

per quel che so io, ha diritto di asilo politico chi è in grado di provare che nel proprio paese è vittima di discriminazioni, minacce, segregazione, tortura, detenzione o in ogni caso rischia l'incolumità, la libertà o la vita per motivi diversi dall'essere un criminale comune (scelte politiche, motivi religiosi, orientamento sessuale e simili).

chi sia in grado di provare ciò ha diritto di chiedere asilo per motivi politici o umanitari presso qualsiasi rappresentanza diplomatica italiana in tutto il mondo, comprese quelle presenti nel suo paese, e l'Italia ha il dovere, qualora ve ne siano le condizioni, di accogliere e proteggere il rifugiato.

di conseguenza, il somalo, maliano, senegalese, nigeriano può chiedere asilo politico all'Italia all'ambasciata italiana del suo paese, o a quella di uno qualunque dei paesi che attraversa per arrivare su una spiaggia libica, Tripoli compresa.

non è responsabilità dell'Italia (o di alcun altro paese terzo) ciò che gli accade nel tragitto, né è dovere della marina italiana di scortare in un porto italiano una qualunque imbarcazione trovata alla deriva in acque internazionali (in acque italiane invece sì).

respingere i barconi di clandestini, anche senza accertarsi della presenza a bordo di potenziali rifugiati, è un atto che a molti può parere brutale barbarico razzista e "fascista", ma di pure opinioni si tratta, in quanto perfettamente in regola con il diritto internazionale.

p.s.: siamo stati l'unico paese al mondo ad avere IL fascismo DOC, con appoggio entusiasta di gran parte dell'Italia per almeno 15 anni. quelli di adesso non sono fascisti, non ne sono nemmno capaci, anche se lo vorrebbero tanto (e non parlo soltanto dei partiti di governo, d'Alema e di Pietro sarebbero ottimi ducetti, ignoranti e arroganti il giusto). infatti, la versione moderna della legge Acerbo fa gola quasi a tutti......