Titolo

Il peggio ha da tornare, per l'Italia.

3 commenti (espandi tutti)

I campi nei quali il nostro paese offre il meglio: collezione primati e produce talenti, anche in tempi di crisi (corriere di oggi)

"La nostra storia, la nostra identità nel mondo globalizzato, sono una carta vincente per continuare a puntare in alto, magari con una maggiore consapevolezza delle qualità che in Italia ci sono: non servono fughe in avanti; basta sviluppare e modernizzare molte delle cose che già sappiamo fare."

Domanda 1: queste indagini giornalistiche sulle eccellenze nazionali sono incomprimibili esplosioni di amor patrio o sono utili campagne? Se sono utili, chi ne trae vantaggio?

Domanda 2: quali sarebbero le eccellenze nascoste che ci vengono svelate dall'articolo?

Domanda 3: qualcuno mi descrive l'"idendità italiana"? E' l'industria del nord o il turismo delle coste del sud? E' il mare o sono le Alpi? Quale la sua cucina? Quale l'architettura? Sono un'eccezione io, o quello che riconosco come "mia identità" non è una generica "identità (italiana) nel mondo globalizzato" bensì una ben più radicata identità territoriale (od al massimo regionale)?

Right on the mark. La riflessione era lì che si cucinava, ma credo valga la pena di farla ora, in occasione del "G8 italiano" ...

c’è un Italia che colleziona primati e produce talenti

un Italia che va, che resiste

mi pare ci sia soprattutto un'Italia che non sa usare gli apostrofi :-)