Titolo

Sondaggi e risultati veri

2 commenti (espandi tutti)

Beh, quasi sicuramente gli è stato commissionato un articolo per rincuorare la base.Difficile farlo senza ignorare i dati, ma da bravo professionista ha consegnato il pezzo comunque.

Però se vuoi rincuorare la base non metti una frase come questa, con cui si chiude l'articolo.

Semmai, oggi i maggiori problemi, per i professionisti dell'opinione pubblica e dei sondaggi, provengono dai partiti di Sinistra e dal PD. Chiusi in alcune zone, ben delimitate. La loro base: erosa da un'ampia area di elettori delusi. I quali, quando vengono intervistati nell'ambito dei sondaggi non rispondono. Ma non perché siano reticenti. Semplicemente: non sanno se voteranno. Ed è difficile rilevare il voto degli ex voto.

Questo dopo aver chiarito che invece prevedere la Lega è diventato più facile perché il leghismo adesso è mainstream. Il fatto è che questo pezzo, oltre a non rincuorare la base, è anche completamente sballato. Demos i risultati della sinistra li ha presi in pieno, ha solo sbagliato quello del PdL. E lo ha sbagliato meno degli altri.

Nel passato ho visto Repubblica forzare parecchio sui sondaggi, ma qui non mi pare stia succedendo. Vedo solo una strana riluttanza a discutere il principale problema previsivo che si è verificato in questa elezione. D'altra parte, a essere onesto, non è che abbia visto tanta discussione sul fallimento a prevedere il crollo della Sinistra Arcobaleno. Magari è scontato che non ci si può far nulla, ma sarei contento che qualcuno mi spiegasse perché.