Titolo

Dagli al comunista!

1 commento (espandi tutti)

Re(1): Mah

13/6/2009 - 19:57

Michele sono curioso di capire quali sono i risultati dell'Italia del ventennio che ti fanno concludere che - limitatamente alle riforme interne suppongo - Mussolini abbia contribuito all'avanzamento del Paese.

Le riforme di stampo "liberale" durarono fino al '26, quando De Stefani fu messo alla porta. La "battaglia del grano" non contribui' neanche lontanamente a modernizzare l'agricoltura italiana. La struttura industriale alla fine del ventennio era meno concorrenziale di prima, con un peso dello Stato (leggi IRI) che se inizialmente era sceso, fini' per aumentare esponenzialmente. La questione meridionale rimase sostanzialmente irrisolta. La struttura corporativa si è adattata tanto bene alle menti degli italiani che ce la ritroviamo ancora tra le scatole. La riforma Gentile contribui' all'alfabetizzazione di massa ma ci regalo' anche la centralità delle materie umanistiche che fa ancora vittime ovunque, e io tra queste. I risultati nella costruzione di un'identità nazionale sono sotto gli occhi di tutti.

Insomma non sono un antifascista militante, cerco di usare una prospettiva storica, ma se vogliamo vedere al ventennio come ad un'occasione per costruire le basi di un paese moderno, direi che l'occasione fu sprecata abbastanza malamente. Ma le mie letture sono piuttosto superficiali quindi aspetto lumi.