Titolo

Dagli al comunista!

1 commento (espandi tutti)

Re(2): Mah

Luca Neri 13/6/2009 - 21:43

My 2 cents. Fini e' stato via via espulso verso la marginalita' nel suo partito. Non dimentichiamoci che Berlusconi ha gia nominato il suo cavallo come successore (ricordate le dichiarazioni su Alfano dell'anno scorso? Un chiaro messaggio a Fini). Gia' dal 2005 in AN si e' stata rafforzata la corrente dai colonnelli Berlusconiani (cosa sono Gasparri e La Russa se non questo?) e le lotte intestine nel partito sono state intense anche se sotterranee.

Fini, dopo la fusione, si e' trovato nella necessita' di ridefinire il suo futuro politico. Non poteva piu' aspettarsi la successione per investitura. Ha dovuto puntare ad una successione di conquista. E la sta preparando. Il suo unico mezzo per puntare ad una futura leadership nella destra dall'interno del nuovo partito e' quello di costituire una sua nuova corrente; Fini si tiene ai margini dell'azione governativa perche' scommette che il peggio deve ancora venire. Sa che il governo non riformera' il paese. La crisi colpira' duro sull'occupazione nella seconda meta' della legislatura. Se la scommessa e' fondata le nuove condizioni gli consentirebbero di tentare la scalata al partito nel 2013.

Lo spazio politico lasciato libero dall'arretramento del PD sui temi dei diritti civili e la radicalizzazione del PdL sulle posizioni leghiste gli consente di occupare quell'area di centro-destra moderata lasciata libera e di allargarsi a parte del centro-sinistra insoddisfatto dalle incertezze del partito di riferimento. Inseguire la deriva estremista non gli conviene. Quello spazio e' gia' saldamente occupato. Lo spostamento al centro gli consentirebbe di uscire dal PdL e allearsi con UDC portando in dote i voti della sua corrente se dovesse fallire la scalata nel 2013.