Titolo

Dagli al comunista!

2 commenti (espandi tutti)

Re(2): Mah

massimo 15/6/2009 - 08:51

"Il marxismo o il giacobinismo hanno senso solo in una prospettiva rivoluzionaria, quando in un paese stremato e logorato da ben concentrate pressioni esteriori, che sono solo un simulacro di volontà popolare, il potere passa di mano, nel miglior dei casi, attraverso sconquassi istituzionali, non certo col voto libero della maggioranza del corpo elettorale. Il giacobinismo è fondamentalmente il perfezionamento politico della vecchia strategia di acquistare potere attraverso minoranze organizzate, in nome di una solidarietà negativa entro e fra i vari strati sociali che fa premio su qualsiasi altra considerazione."

 

Sarebbero le "scosse" di cui ha parlato domenica D'Alema a "in mezz'ora"?

Re(3): Mah

Zamax 15/6/2009 - 14:03

Voilà. Ogni tanto, involontariamente o per disperazione, il vecchio istinto salta fuori. E' la strategia di Repubblica da quando è nata: generare un militantismo abbastanza vasto e compatto da sommuovere e intimidire il paese. Ma è una strategia che porta all'isolamento e all'inaridimento progressivo della base elettorale. A sinistra non lo vogliono capire e perdono voti, giorno dopo giorno, da trent'anni.