Titolo

Unindustria Treviso

1 commento (espandi tutti)

 

In conclusione, il costo totale dei dipendenti della categoria "operai" (industria e manifattura) sono in Italia molto piu' bassi che in Germania, sia PPP, sia ancora piu' bassi in Euro.

Vorrei evidenziare che questa differenza nel costo del lavoro dell'industria tra Italia e Germania (o USA, o Finlandia, tanto per dirne alcuni) non è solo relativa agli "operai", ma anche (anzi, è, probabilmente persino più evidente) anche tra progettisti, impiegati, quadri e via elencando.

Questo fenomeno sarà di certo scontato per voi "guru" dell'economia; ma per noi "dilettanti" cresciuti nel mito de "la Laurea come sicura via al Successo", lo è meno, molto meno...   

La mia interpretazione e' che nei settori produttivi dove c'e' effettiva concorrenza internazionale il costo lordo del lavoro italiano e' molto basso, e i salari netti miserabili, perche' la produttivita' e' bassa e le conseguenze vanno a finire tutte sui salari, salvaguardando invece i profitti delle imprese (vedi nel seguito). 

Me lo dicevo che all'epoca avrei dovuto provare con qualche bel concorso pubblico. Oppure in banca. Altro che "multinazionale della microelettronica" ed i suoi bellissimi ma fantasiosi career plan...