Titolo

In viaggio

3 commenti (espandi tutti)

Spammo un po' in questo post per segnalare l' ultima trovata del commercialista di Sondrio: il dodecalogo per l'economia etica.

Visto che al corriere non solo linkano la homepage dell' OCSE, ma son riusciti perfino a sbagliare il link, riporto il link all' articolo originale dell' OCSE ed il blog ufficiale dove si possono discutere.

wow!

"...il superamento del segre­to bancario, nuove governance societa­rie, il rispetto degli standard per la difesa dell’ambiente, del lavoro, della società che «non devono andare verso il basso» ma mirare a una «convergenza condivi­sa al massimo livello da strutture legali internazionali». Così come ci sono ampi riferimenti alla lotta contro l’evasione e l’elusione fiscale, contro la criminalità fi­nanziaria e il «riciclaggio del denaro sporco» che vanno «effettivamente colpi­ti e puniti». Nel mirino dei nuovi Global Legal Standard anche i superstipendi dei top manager non solo bancari — fatti di stock option e paracaduti d’oro — che devono essere «sostenibili», collegati a obiettivi di lungo termine e condivisi da tutta la filiera degli stakeholder. Di con­seguenza la governance delle grandi compagnie — siano esse private o pub­bliche, industriali o finanziarie — deve rispettare precisi schemi legali condivisi dal management e dagli azionisti senza nascondere attività illecite, debiti ma­scherati, pratiche fiscali non corrette, manipolazione improprie dei bilanci."

C'e' tutto, finalmente possiamo andare a letto tranquilli. E come pensano di "enforce" queste nuove regole illuminate? E quelle che gia' c'erano, come mai non sono mai state applicate interamente?

A proposito, una curiosita': quand'e' che in Italia si e' cominciato ad usare il termine "filiera"? Anche alle Giornate nFA l'ho sentito adoperare almeno una dozzina di volte. Non credo che fosse cosi' in voga anche solo un anno fa.

Re: In viaggio

Michele 7/7/2009 - 15:38

Secondo Massimo Gaggi, del Corriere, il dodecalogo e' un buon passo avanti.

Certe volte e' meglio non fare che fare qualcosa per forza.