Titolo

Euro-Lira: uno stato, due monete

1 commento (espandi tutti)

Guarda che io non la catalogo come una proposta assurda: semplicemente, non trovo applicazioni realistiche. Per dirne una, se questo darebbe competitivita' alla Calabria (come esempio) e' perche' gli si permetterebbe di svalutare una moneta interna. E perche' dovrebbero limitarsi alla Calabria? Probabilmente in Polonia chiederebbero di fare lo stesso.

Secondo, il potente di turno accetterebbe di perdere il suo potere? Perche' da Bruxelles in giu', la doppia monetazione significa che qualcuno perderebbe potere. L'EU perche' ammetterebbe di aver perso, il potente di turno perche' se venisse pagato in lire oggi sarebbe alla pari ma domani sarebbe la meta' dell'euro, e non credo gli starebbe bene.

E' fair game parlarne anche se fosse una idea strampalata, ma come ti ho detto semplicemente mi sembra piu' applicabile quella dell'uscita dall'euro o del default, in area euro o meno. In uscita dall'euro si perderebbero i controlli dell'UE quindi il potente di turno avrebbe meno legacci (se pure gliene importasse qualcosa). In default, di fatto ci perdono quelli che hanno crediti verso lo Stato, gli altri ci potrebbero anche guadagnare.

Per dirne un'altra, io non ho trovato strampalata nemmeno l'idea della secessione: semplicemente, la ritengo piu' costosa che conveniente per molti. Che poi in quei molti ci sia anche chi sarebbe in grado di iniziare il processo di secessione, la rende solo meno applicabile.